Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'impatto socio - culturale di Woodstock

Questo lavoro intende analizzare l’eredità culturale, e i cambiamenti che da essa sono scaturiti, del festival musicale di Woodstock tenutosi nel 1969, analizzando in chiave socio – politica i vari aspetti che hanno caratterizzato il periodo storico in cui l’evento ha avuto origine.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Questo lavoro intende analizzare l’eredità culturale, e i cambiamenti che da essa sono scaturiti, del festival musicale di Woodstock tenutosi nel 1969, analizzando in chiave socio – politica i vari aspetti che hanno caratterizzato il periodo storico in cui l’evento ha avuto origine. Il primo capitolo della tesi si focalizza sul contesto socio –politico degli anni ’60. Nel primo paragrafo viene analizzata la società del tempo, soprattutto l’ambiente giovanile che all’epoca era molto attivo sia politicamente che culturalmente, per poi passare ad una analisi più approfondita e concentrata sul movimento hippy, che è stato sicuramente il principale fautore del festival. Viene analizzata la società utopica che era stata immaginata in quegli anni da questo movimento, e le varie azioni compiute da quest’ultimo, come le iniziative caritatevoli verso i meno abbienti e la protesta a sfondo politico verso la guerra del Vietnam e contro il razzismo. In seguito viene citato il contesto musicale del decennio con attenzione ai principali artisti che supportavano questo movimento o ne facevano parte, per poi concludere con gli avvenimenti politici di maggior rilievo, come l’omicidio dei fratelli Kennedy e di Martin Luther King. Il secondo paragrafo si occupa esclusivamente del tema politico, muovendo dai cambiamenti globali dovuti alla seconda guerra mondiale: il nuovo assetto geopolitico dovuto alla Guerra Fredda, la lotta serrata al comunismo, e la paura di una guerra nucleare. Soprattutto l’intromissione degli Stati Uniti negli affari di paesi terzi ebbe un grande peso nel delinearne la strategia politica, come l’intervento in Corea, a Cuba, e in Vietnam (linea politica ampiamente osteggiata da tutto il movimento contro culturale dell’epoca).

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Eugenio Roccetti Contatta »

Composta da 51 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 515 click dal 12/10/2017.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.