Skip to content

Domenico Giuriati (1829-1904). Il Plagio

Informazioni tesi

  Autore: Marco Anchise Bettoni
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Maria Gigliola Renzo di Villata
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 120

Accostarsi alla materia del plagio ancora ai giorni nostri significa muoversi in un campo molto complesso e per molti versi incerto: inevitabili sono infatti molte domande su cosa sia il plagio, che cosa debba considerarsi tale, come e quando intervenire e come dimostrare le proprie ragioni ed ottenere un riparazione alle lesioni al proprio operato e alla propria reputazione. Domande che non hanno unicamente riflessi giuridici ed economici e non si attagliano più solo alle mode transitorie, ma che oggi più che in passato si riverberano anche sulla considerazione sociale propria e dell’autore del plagio, grazie anche a nuovi mezzi di sviluppo creativo e di diffusione sia dei contenuti creativi sia delle notizie. Si tratta quindi di un procedimento che al giorno d’oggi si è sviluppato in maniera esponenziale ed inconcepibile fino all’introduzione delle odierne tecnologie digitali, che hanno rivoluzionato ogni aspetto della vita e della cultura, ma che hanno purtroppo favorito anche nuove forme di plagio.
E così come la materia ha inevitabili riflessi sociali, così il campo del plagio si è esteso e ancora si estende ad ogni manifestazione culturale nel susseguirsi delle varie epoche: letteratura, musica, pittura, scultura, fotografia, cinema, nulla si salva né dal progresso tecnologico, che anzi negli ultimi due casi ne ha favorito addirittura la nascita, né purtroppo dal fenomeno del plagio, della copia abusiva delle idee e delle manifestazioni dell’ingegno umano. Persino le leggi sono passibili di copiatura e di plagio e il fenomeno non sembra conoscere freni, nemmeno di tipo morale.
Lo scopo del presente lavoro non è quello di istituire un confronto tra la situazione odierna, la legislazione attualmente vigente e lo sviluppo passato di tale materia: tale confronto è liberamente rimesso alla coscienza del lettore. L’obbiettivo precipuo è quello di analizzare il quadro storico dell’argomento, ripercorrendone le principali tappe nella sua evoluzione ed approfondendo la situazione nei vari campi della cultura e della legge, incentrandosi principalmente sulla figura e sul trattato dedicato al plagio dall’avvocato Domenico Giuriati.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 CAPITOLO I Domenico Giuriati – Vita e opere 1. Gli anni patriottici Domenico Giuriati nacque a Venezia l’11 settembre 1829, un periodo piuttosto turbolento coincidente con i moti e le sollevazioni contro i regimi illiberali e gli assetti imposti dalla Restaurazione e contro il dominio dell’impero asburgico nei territori del cosiddetto lombardo-veneto nel processo di unificazione dell’Italia oggi noto come Risorgimento. Seguendo le orme del padre Giuseppe, ricco ed influente notaio, iniziò gli studi in giurisprudenza a Padova e si ritrovò a frequentare gli stessi ambienti e circoli culturali e politici del genitore, compreso il Circolo Italiano, da quest’ultimo fondato e diretto durante i sollevamenti del periodo storicamente noto come “primavera dei popoli”. Non ancora ventenne, si ritrovò inoltre coinvolto con il padre nei moti dell’insurrezione che portò alla nascita della Repubblica di San Marco, praticamente in concomitanza con la prima guerra d’indipendenza. La sua partecipazione si dimostrò piuttosto attiva: Giuseppe Giuriati era infatti divenuto generale della guardia civica di Venezia e quando la città di Marghera venne lasciata sguarnita dall’esercito piemontese in ritirata, il giovane Giuriati accorse tra gli altri volontari nella disperata difesa della città e

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

storia del diritto
diritto d'autore
ottocento
plagio
unità d'italia
giuriati
storia del plagio
leggi unitarie
evoluzione delle leggi
domenico giuriati

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi