Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Accountability e gestione della performance nel settore pubblico: il bilancio sociale nelle scuole come misura del valore e del benessere collettivo

La presente tesi si propone di indagare il tema della rendicontazione sociale nelle amministrazioni pubbliche e, in particolare, negli istituti scolastici, data la strategicità per l'intero Paese di un settore quale quello dell'istruzione.
I processi di rendicontazione sociale, pur essendo emersi nel mondo delle imprese private, assumono connotazioni forti e pertinenti nel sistema delle amministrazioni pubbliche potendo attraverso il bilancio sociale misurare e comunicare gli effetti sociali dell'agire pubblico.
Giacché secondo un principio diffuso e consolidato non si può migliorare ciò che non si può misurare, il bilancio sociale può essere uno strumento per migliorare il livello di funzionalità e di qualità delle amministrazioni pubbliche, frenando il fenomeno della deresponsabilizzazione nell'utilizzo delle risorse pubbliche e contenendo il rischio di produrre servizi e prestazioni non corrispondenti alle reali esigenze della collettività amministrata.
L'elemento di fondo che accomuna l'utilizzo del bilancio sociale nelle diverse amministrazioni è la consapevolezza che occorre riempire di senso sociale il valore della propria azione. Questa considerazione vale a maggior ragione nel caso della scuola quale istituzione che, lavorando alla formazione della persona, produce valore educativo e sociale e determina il capitale umano di un Paese.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 INTRODUZIONE La presente tesi si propone di indagare il tema della rendicontazione sociale nelle amministrazioni pubbliche e, in particolare, negli istituti scolastici, data la strategicità per l’intero Paese di un settore quale quello dell’istruzione. I processi di rendicontazione sociale, pur essendo emersi nel mondo delle imprese private, assumono connotazioni forti e pertinenti nel sistema delle amministrazioni pubbliche. L’espressione “sistema delle amministrazioni pubbliche” viene utilizzata per riferirsi al variegato insieme di enti di cui si compone il settore pubblico, ben lungi dal poter essere considerato come un’entità unitaria e monolitica. 1 Al contrario, il settore pubblico risulta composto da numerose amministrazioni, con caratteristiche diverse e sottoposte ad alcune regole istituzionali uniformi, che, nel loro insieme, perseguono un medesimo fine generale ossia concorrere al progresso economico e sociale della comunità. 2 Ciò enfatizza il ruolo sociale ascrivibile al sistema delle amministrazioni pubbliche e la particolare relazione che lo lega all’intera società civile. A partire dagli anni Novanta, il profilo delle pubbliche amministrazioni è andato trasformandosi sotto un impulso normativo molto forte che traeva origine dalla constata esigenza di avviare un processo di rilegittimazione sociale delle stesse. Si trattava di un’esigenza molto sentita in un contesto in cui l’assetto socio-istituzionale italiano era stato devastato da una serie di scandali che avevano minato la fiducia che cittadini ripongono nelle amministrazioni pubbliche. In tal senso, si è cercato di ridefinire il rapporto tra amministrazioni e cittadini ponendo le basi per un sistema che mettesse quest’ultimo al centro della gestione dei servizi pubblici. Gli aspetti salienti di tale rinnovamento attengono essenzialmente a tre elementi 3 : 1 E. BORGONOVI, Principi e sistemi aziendali per le amministrazioni pubbliche, Egea, Milano, 2004, p.14. 2 G. FATTORE e E. BORGONOVI, I concetti fondamentali per lo studio delle istituzioni pubbliche, in E. BORGONOVI, G. FATTORE, F. LONGO (a cura di), Management delle istituzioni pubbliche, Egea, Milano, 2009, p. 23. 3 G. MORO, Cittadini e pubblica amministrazione: diritti, politiche e strumenti, in E. BORGONOVI e G. RUSCONI (a cura di), La responsabilità sociale delle istituzioni di pubblico interesse, FrancoAngeli, Milano, 2008, p. 44.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Fabrizia Di Trani Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 106 click dal 29/11/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.