Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I criteri di notiziabilità: il caso di Maricica Hahaianu

Il presente lavoro di tesi ha permesso di individuare come nei telegiornali la presenza di alcune tipologie d’immagini, soprattutto d’immagini a forte impatto emotivo, presenti caratteristiche che si rifanno alla capacità della mediazione giornalistica di raccontare visivamente in modo apparentemente immediato, cosa succede.
Il tema affrontato è il caso di Maricica Hahaianu, un’infermiera romena di trentadue anni che l’8 ottobre2010 venne uccisa con un pugno da un ventenne romano, Alessio Burtone, alla stazione della metropolitana Anagnina di Roma per una banale lite alla biglietteria della stazione. Il tutto venne ripreso dalle telecamere di sorveglianza della stazione.In conclusione, questo piccolo caso ha fornito molteplici esempi del ruolo che può avere la manipolazione delle medesime immagini nel generare notizie che raccontano storie, danno interpretazioni, spiegazioni e narrazioni talvolta finzionali.
Riprendendo la citazione a inizio tesi del Tg la 7 del 12 ottobre 2010(..), ebbene questo caso se pur crudele nell’atto in sé è alla base un fatto comune, quotidiano, come tanti altri ma che diviene importante e rilevante solo grazie alla presenza delle telecamere.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 6 Introduzione Il presente lavoro di tesi ha come obiettivo l’analisi del ruolo delle immagini nel panorama dell’informazione televisiva e in particolare nei telegiornali. Il tema affrontato è il caso di Maricica Hahaianu, infermiera romena di trentadue anni uccisa con un pugno da un ventenne italiano, Alessio Burtone, alla stazione della metropolitana dell’Anagnina a Roma. Si è scelto questo caso appunto per il ruolo cruciale che le immagini hanno assunto nei diversi telegiornali Rai, Mediaset e La7 dell’edizione del prime time. Immagini divenute, in alcuni casi come questo, più importanti delle parole del giornalista, avendo di per sé un forte impatto immediato sul pubblico. La disponibilità d’immagini, e la loro gestione, hanno iniziato a contare quanto, se non di più, del commento del giornalista e soprattutto nel caso di Maricica ha dominato l’intera vicenda. Il metodo che utilizzato sarà quello di analizzare i diversi servizi trasmessi su questa vicenda partendo dalla descrizione del filmato dell’accaduto, il video messo a disposizione dai Carabinieri, senza le modifiche apportate dalle redazioni dei telegiornali in fase di montaggio del servizio. In seguito si passerà all’analisi dei diversi filmati trasmessi dai telegiornali Rai, Mediaset e La7, studiati a livello di mediazione verbale e d’immagine. Il campione utilizzato sarà costituito dai diversi servizi dei telegiornali delle reti Rai (Tg1, Tg2, Tg3), Mediaset (Tg4, Tg5, Studio Aperto) e La7 (Tg La7) dedicati al caso di Maricica.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Elena Meloni Contatta »

Composta da 135 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 79 click dal 29/11/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.