Skip to content

La Navigazione Costiera in Campania

Informazioni tesi

  Autore: Antonio De Bellis
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Management dell’Innovazione
  Relatore: Fabio Carlucci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 79

La tesi si sviluppa in quattro capitoli, nel primo viene ripercorsa brevemente la storia dell’evoluzione del trasporto marittimo nel tempo. In particolare si parte dalla costruzione dei primi esemplari di imbarcazioni nell’antichità e si percorre la loro evoluzione fino ad arrivare alla containerizzazione, che ha costituito la fase di massima espansione del trasporto marittimo, e alle moderne e tecnologiche navi dei nostri giorni.
Nel secondo capitolo vengono esposte le varie caratteristiche e modalità di trasporto e si rileva come tra queste, vi sia un preoccupante congestionamento della rete stradale che comporta una serie di esternalità negative per l’intera collettività sul piano dell’impatto ambientale (inquinamento atmosferico e acustico), su quello della sicurezza della circolazione, ma anche in termini di rapida obsolescenza delle infrastrutture stradali e autostradali. Occorre quindi effettuare un riequilibro modale non solo come rimedio ad una fase critica del sistema trasportistico ma bensì con l’obiettivo di implementare un processo innovativo della mobilità in un’ottica di logistica integrata a livello nazionale e internazionale.
Le autostrade del mare si inseriscono in questa logica essendo esse l’alternativa maggiormente sostenibile rispetto a quella stradale al fine di ridurre gli squilibri esistenti e garantire dunque una più equa distribuzione nel trasporto delle merci riducendo al contempo l’impatto ambientale. Il termine autostrade del mare, utilizzato per la prima volta nel “Libro Bianco” del 2001, indica i servizi di trasporto marittimo combinato strada-mare effettuato mediante l’utilizzo di navi ro-ro; tali servizi sono imperniati su reti marittime che sostituiscono in tutto o in parte quelle terrestri, pur essendo integrate con le stesse tramite snodi di partenza e arrivo in modo da formare un sistema integrato unitario. L’unione europea ha emanato una serie di documenti su tale aspetto, tra cui direttive e regolamenti, nei quali sono state poste le basi per la “costruzione” e l’implementazione delle autostrade del mare, le quali rientrano in una più ampia ottica di riduzione delle emissioni dei trasporti del 60% entro il 2050. Tali documenti sono ampiamente analizzati nel capitolo in ordine cronologico al fine di evidenziare come si sono evolute le adm negli ultimi 15 anni grazie a ingenti investimenti nazionali e internazionali.
Nel terzo capitolo, viene analizzata la sostenibilità del trasporto marittimo e quindi il suo impatto ambientale.il quarto capitolo è interamente dedicato allo short sea shipping, ovvero la navigazione a corto raggio, la quale oltre ad offrire una mobilità più sostenibile serve a rafforzare la coesione della comunità e l’accessibilità del mercato interno facilitando i collegamenti commerciali tra gli stati dell’unione. All’interno del capitolo vengono analizzate le peculiarità del mercato e le caratteristiche dei player che operano nel Mediterraneo, ove lo short sea shipping rappresenta il 29% del trasporto complessivo realizzato. Successivamente viene posta l’attenzione sulla nostra penisola, nella quale il trasporto marittimo a corto raggio è in espansione essendo favorito dalla particolare posizione geografica e inoltre risultiamo essere la prima flotta al mondo di navi ro-ro, ma i limiti infrastrutturali, se non superati, possono rappresentare un notevole freno per le potenzialità del mercato italiano. infine vengono analizzate delle possibili nuove autostrade del mare.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 ) INTR OD U Z I ON E L’obiettivo di questo elaborato è l’approfondimento della nozione di “Autostrade del Mare”, elaborata dall’Unione europea, prendendo in co n s i d eraz i o n e l e r o t t e i n t e rm ed i t err an ee, s t ra t e g i e t ras v er s al i e i n t erm o d a l i e a n d an d o i n fi n e a d a n a l i z zare d el l e A u t o s t ra d e d el Mar e i n Cam p an i a. L a tesi s i s v i l u p p a i n q u at t r o cap i t o l i. N el primo viene ripercorsa brevemente la storia dell’evoluzione del t ra s p o r t o m ari t t i m o n el t em p o . In p a rt i c o l a re s i p art e d a l l a c o s t r u z i o n e d ei p r i m i es em p l ari d i i m b arcaz i o n i nell’antichità e si percorre la loro ev o l u z i o n e fi n o ad arr i v a re al l a co n t ai n er i z zazi o n e, ch e h a c o s t i t u i t o l a fas e d i m as s i m a es p a n s i o n e d e l t ra s p o r t o m ari t t i m o , e al l e m o d er n e e t ec n o l o g i c h e n av i d ei nost r i g i o r n i . N el s ec o n d o ca p i t o l o v e n g o n o es p o s t e l e v ar i e c ara t t e ri s t i c h e e m o d al i t à d i t ras p o rt o e s i r i l ev a co m e t ra q u es t e, v i s i a u n p re o cc u p a n t e co n g e s t i o n am en t o d el l a ret e s t ra d a l e c h e co m p o r t a u n a s eri e d i esternalità negative per l’intera collettività sul piano dell’impatto a m b i e n t a l e (i n q u i n a m en t o a t m o s feri c o e acu s t i co ), s u q u e l l o d e l l a s i c u re zza d e l l a ci r co l azi o n e, m a an c h e i n t erm i n i d i rap i d a o b s o l e s ce n za d e l l e i n fras t ru t t u r e s t ra d a l i e au t o s t r ad al i . O cco r re q u i n d i effett u are u n r i e q u i l i b ro m o d a l e n o n s o l o co m e ri m ed i o a d u n a fas e critica del sistema trasportistico ma bensì con l’obiet t i v o d i implementare un processo innovativo della mobilità in un’ottica di l o g i s t i c a i n t e g ra t a a l i v e l l o n az i o n a l e e i n t ern az i o n al e. L e A u t o s t r a d e del Mare si inseriscono in questa logica essendo esse l’alternativa m ag g i o rm en t e s o s t e n i b i l e ri s p e t t o a q u e l l a s t r ad a l e a l fi n e d i ri d u rre g l i s q u i l i b r i e s i s t e n t i e g aran t i re d u n q u e u n a p i ù e q u a d i s t r i b u zi o n e n e l t ra s p o r t o d e l l e m erci riducendo al contempo l’impatto ambientale . I l t erm i n e A u t o s t rad e d el Mar e , utilizzato per la prima volta nel “Libro Bianco” del 2 0 0 1 , i n d i c a i s er v i zi d i t ra s p o r t o m ari t t i m o co m b i n a t o s t r ad a -mare effettuato mediante l’utilizzo di navi Ro -R o ; t al i s er v i z i s o n o i m p ern i a t i s u re t i m ari t t i m e ch e s o s t i t u i s co n o i n t u t t o o i n p art e q u el l e t er res t r i , p u r es s en d o i n t e g ra t e co n l e s t e s s e t ram i t e s n o d i d i p ar t en za e arri v o i n m o d o d a f o rm are u n s i s t em a i n t e g ra t o u n i t a ri o . L’Unione europea ha emanato una serie di d o c u m en t i s u t a l e as p et t o , t ra c u i d i re t t i v e e re g o l am en t i , n e i q u al i s o n o s t at e p o s t e l e b as i p er l a “costruzione” e l’implementazione delle Autostrade del Mare, le quali ri e n t r an o i n u n a p i ù a m p i a o t t i ca d i r i d u zi o n e d el l e em i s s i o n i d e i t ra s p o r t i d e l 6 0 % en t ro i l 2 0 5 0 . T al i d o cu m en t i s o n o am p i am en t e 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

trasporti
short sea shipping
autostrade del mare
navigazione marittima

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi