Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Caratterizzazione funzionale e strutturale del fattore trascrizionale TtSmtB di T.thermophilus

Valutazione dei meccanismi di risposta e resistenza all'arsenico e altri metalli da parte del sistema Ars del batterio T.thermophilus.
Il presente lavoro di tesi si inserisce in un progetto più ampio, volto allo studio dei meccanismi molecolari del sistema di detossificazione da arsenico nel batterio estremofilo Thermus thermophilus HB27.
Una conoscenza approfondita del metabolismo microbico dell’arsenico potrebbe essere utile per lo sviluppo di approcci di bioremediation e biomonitoraggio degli ambienti contaminati da arsenico e da metalli pesanti.
I risultati hanno evidenziato che la proteina si lega alle regioni promotrici in modo concentrazione-dipendente, inoltre è stato possibile calcolare la Kd (costante di dissociazione) del legame tra la proteina e le regioni promotrici e comprendere il tipo di legame con esse. I risultati dimostrano inoltre che il legame con i metalli previene il contatto della proteina con il DNA.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 1.1 Meccanismi di detossificazione dall’ arsenico I microrganismi rispondono in modo diverso alla presenza dell’arsenico nell’ambiente, tra le strategie ricordiamo: la trasformazione dell’arsenico inorganico in forme meno tossiche attraverso la metilazione (Quin et al., 2006), l’utilizzo dell’arsenito come donatore di elettroni (Bryan et al., 2009 ; Santini et al., 2000; Silver e Phung, 2005), l’utilizzo dell’arseniato come accettore terminale di elettroni nella respirazione anaerobica (Macy et al., 1996). In particolare la metilazione prevede una serie di reazioni che iniziano con la riduzione dell’arseniato in arsenito e proseguono con l’ossidazione di un gruppo metilico dando una specie di arsenico metilato (Dombrowski et al., 2005). L’ossidazione di arsenito ad arseniato, invece, è una strategia di tolleranza all’arsenico (meno tossico della corrispondente forma trivalente) distribuita in vari microrganismi (Heinrich-Salmeron et al., 2011). La riduzione dell’arseniato può avvenire per via ‘respiratoria’ (Maly et al., 2000), in cui il batterio usa l’arseniato come accettore finale di elettroni; o per via ‘detossificativa’ che consente alla

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Francesca Gabriele Contatta »

Composta da 92 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 63 click dal 11/12/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.