Skip to content

The Culture of Multicultural Integration: Tertiary Organisations' Role in Immigrants' Reception in Sicily

Informazioni tesi

  Autore: Cristiano Celesia
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze della politica
  Relatore: Daniela Irrera
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 142

Migration represents one of the most debated issues in Italy and in the EU in the last decades. This work starts from the concept of multicultural integration, conceived as a relevant pre-existent condition for a good inclusion of migrants; the concept is analysed through a comparative analysis among five EU member states. It is argued that the presence of the ‘culture of multicultural integration’ – rather than other approaches like exclusion, assimilation, or the properly multicultural approach – constitutes an added value able to facilitate immigrants’ integration within societies. Then, the work analyses the reception of migrants in Italy, both highlighting the European and Italian laws regulating the issue, and through a deep analysis of the path faced by migrants since their identification in sea. A statistical section provides a deeper knowledge of immigrants flows in the last five years. Finally, the third chapter begins with a theoretical analysis on the main characteristics possessed by CSOs; then, it focuses on the ways used in Sicily in order to integrate migrants within the society. Inclusion in the labour market is conceived as the most efficient way proving the occurred integration within the society. This paper proposes a snapshot of the tertiary sector organizations (NGOs, associations, and other Civil Society actors) operating for the reception and for immigrants’ integration in a city of the Eastern Sicily – Siracusa. The aim is to assess the role that this kind of organizations are playing in dealing with the immigration issue, also showing the difficulties CSOs are facing in creating a link between reception and inclusion in the labour market. In conclusion, this work tries to depict an ideal organization, not (so far) existent, able to fill the gaps left by the current tertiary sector in the city, in particular with immigrants integration in the labour market.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUCTION In the last decades and – above all – in the last months, Italian and European political debates deal with the issue of clandestine immigration. The growing figures of arrivals in the Sicilian shores, the so called ‘emergence’ faced by the Italian state regarding this wave of migration from the Mediterranean countries, the apparent closed-doors of the other European countries – reluctant in plunging in the management of this issue – all these issues represent only a snapshot of the whole situation. Disorders in North and Sub- Saharan Africa, conflicts in Middle East with other various reasons, they all fostered immigration from the MENA (and Sub-Saharan) area to the Italian – and therefore the European – shores. Reactions have been many and diversified: claims of closing borders, proposals for migrants’ offshore ‘processing centres’, growth in aid and trade with countries of emigration in order to spur the economic development, information campaigns aimed at informing migrants of the condition faced by their predecessors in the path towards EU 1 . These proposals have been accompanied by a growth in the far- right political parties, especially in the Mediterranean EU members states (Lega Nord in Italy, Front National in France, and others), but also in other parts of EU. Both European and national laws have been questioned, in order to search a solution for the reception of immigrants and, in some cases, also for their repatriation. Two operations patrolled the Mediterranean Sea and the Sicilian Canal in the last years, catching – and saving – many lives of ‘boat immigrants’ in search of the ‘European El Dorado’ 2 . The Italian government found itself in difficulties in managing these flows of immigrants. Historically, Italy adopted an ‘emergency approach’ 3 , underestimating the actual value of the migration phenomenon. The group of actors involved in the reception process is wider, and goes beyond the only political ones: there are many groups, associations, cooperatives, NGOs working – hopefully – for ensuring better conditions to immigrants. In Italy the relevance of the (immigration) issue appears widely accepted, and this fostered the growth of this kind of actors. Nevertheless, this does not ensure a growth in the level of multiculturalism 1 H. DE HAAS, The Myth of Invasion: the inconvenient realities of African migration to Europe, Third World Quarterly, 29:7, 2008, pp. 1306 and 1313 2 Idem, p.1305 3 M.T. CONSOLI, Migration Phenomenon in Sicily, Catania, Laposs, 2006

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

mediterraneo
sicilia
immigrazione
accoglienza
clandestini
sbarchi
immigration
mediterranean
integrazione multiculturale
multicultural integration

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi