Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi dell'omicidio seriale

Nella tesi - Analisi dell’omicidio seriale - vado a fare un’analisi della figura del serial killer, dando una visione il più possibile completa di tale figura e allontanandomi da quello che nell’immaginario comune è il serial killer, ovvero il sicario. Nella trattazione analizzo il tema partendo dalle origini storiche di questa figura, già riscontrabile nell’antica Roma, fino ad arrivare, in tempi più recenti, alla nascita del termine serial killer. Vado a trattare ed esporre le diversi componenti che entrano in gioco nella nascita e formazione di un assassino di questo tipo; analizzando quindi gli aspetti psicologici, famigliari, sessuali e relazionali che rappresentano un punto chiave di fondamentale importanza nella formazione della personalità e del pensiero del serial killer.
Nello svolgimento affronto anche lo studio della figura femminile, molto e, anzi, troppo spesso sottovalutata in relazione all’omicidio seriale, individuando le diverse tipologie di donna serial killer e focalizzando sugli elementi che vanno a distinguere questa figura dal più comune uomo serial killer.
Parte centrale dell’ illustrazione sarà poi lo studio approfondito della figura dell’assassino, analizzando tutte le diverse componenti che formano questa figura: l’analisi del profilo criminale, del modus operandi, del movente, la scena del crimine e come essa viene studiata sia dagli agenti sia dall’assassino stesso, con la trattazione anche delle modalità di alterazione della scena stessa. Altro punto importante è poi quello del geographical profiling, che riguarda la parte investigativa legata allo studio del territorio; un elemento sempre più utilizzato e importante per l’individuazione del serial killer. Ho fatto poi un confronto tra le diverse banche dati, considerando e analizzando le banche dati USA, UE e Italiana.
Da ultimo l’analisi del case study, relativo alla figura di un “importante” serial killer, Gary Leon Ridgway.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Il presente lavoro si focalizza sull’analisi della figura del serial killer, cercando di fornire una visione completa di tale figura e allontanandosi da quello che nell’immaginario collettivo è il serial killer: un soggetto, quasi sempre un uomo, che di lavoro uccide per conto di altre persone. Questo soggetto, meglio chiamarlo sicario, è solo una delle tantissime sfaccettature che vanno a delineare la persona dell’omicida seriale. In questo testo affronto quindi lo studio di tale figura, andando ad analizzare tutti gli elementi che servono a configurare un serial killer. All’interno dei vari capitoli andrò quindi a trattare le variabili che entrano in gioco nella formazione del serial killer, soffermandomi sul chi è e perché nasce questa figura; le modalità con cui un caso di omicidio seriale viene affrontato e come ci si pone in Italia nei confronti di questa tipologia di omicidio, per concludere con un case study, ovvero l’analisi di un caso di omicidio seriale. Mi è sembrato doveroso iniziare la mia trattazione facendo un po’ di storia. L’omicidio è un elemento che accompagna l’uomo fin dalla sua origine, e così è anche per l’omicidio seriale, le cui tracce possiamo trovarle già nell’antica Roma, anche se all’epoca nessuno parlava di serial killer. Questo è infatti un termine di più recente coniazione. Dopo un breve excursus storico, passo ad esporre quando nasce il termine vero e proprio di serial killer e come esso può essere classificato. Vi sono diverse modalità di classificazione di un serial killer, la più conosciuta è probabilmente quella stilata da Holmes e De Burger, che individuano quattro tipologie di assassino seriale, ma vedremo nel corso della trattazione che sono molteplici gli elementi che vanno a differenziare, e quindi a classificare, i diversi serial killer. Uno sguardo importante verrà dato anche all’elemento psicologico, di fondamentale importanza nell’evoluzione di un soggetto così particolare come il serial killer. Andrò a verificare come la famiglia, il sesso, i disturbi mentali influenzano in maniera negativa

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giulia Carlotta Mascheroni Contatta »

Composta da 119 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 340 click dal 15/01/2018.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.