Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Notre-Dame de Paris: oltre il musical

Teatrale o cinematografico, sin dal principio il musical è stato una forma di spettacolo dalle caratteristiche peculiari: la combinazione di musica, danza, parola, scenografia e luci dà vita ad una macchina spettacolare che cattura il pubblico dall’istante in cui il sipario si apre fino all’ultima nota. Unica forma originale di teatro frutto della civiltà angloamericana, il musical è l’unico genere che non ha rinunciato ad alcuni caratteri specifici, pur avendo subito notevoli trasformazioni nel corso del secolo.
Figlio dello show business, il musical – a differenza di altri generi teatrali – ha fin da subito avuto lo scopo di intrattenere e di trarre profitto piuttosto che di mettere in atto cambiamenti sociali o politici. Nonostante questa forma di mercantilismo il genere ha avuto una grandissima influenza sulla cultura popolare, in particolar modo su quella americana.
L’obiettivo che la tesi si propone è quello di analizzare le caratteristiche generali del musical in quanto rappresentazione teatrale e cinematografica e sotto il punto di vista drammaturgico e musicale ripercorrendone la storia, dalla nascita del genere alle opere degli ultimi anni.
Il fine ultimo è quello di fornire gli strumenti per la comprensione del progetto finale - che consiste nella rivisitazione dei costumi di scena del musical Notre-Dame de Paris - dopo aver analizzato nel dettaglio l’omonimo romanzo che l’ha ispirato, nonché dopo un excursus sulle numerose – anche se alcune poco conosciute – trasposizioni cinematografiche dello stesso romanzo di Victor Hugo.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Teatrale o cinematografico, sin dal principio il musical è stato una forma di spettacolo dalle caratteristiche peculiari: la combinazione di musica, danza, parola, scenografia e luci dà vita ad una macchina spettacolare che cattura il pubblico dall’istante in cui il sipario si apre fino all’ultima nota. Unica forma originale di teatro frutto della civiltà angloamericana, il musical è l’unico genere che non ha rinunciato ad alcuni caratteri specifici, pur avendo subito notevoli trasformazioni nel corso del secolo. Figlio dello show business, il musical – a differenza di altri generi teatrali – ha fin da subito avuto lo scopo di intrattenere e di trarre profitto piuttosto che di mettere in atto cambiamenti sociali o politici. Nonostante questa forma di mercantilismo il genere ha avuto una grandissima influenza sulla cultura popolare, in particolar modo su quella americana. 1 L’obiettivo che la tesi si propone è quello di analizzare le caratteristiche generali del musical in quanto rappresentazione teatrale e cinematografica e sotto il punto di vista drammaturgico e musicale ripercorrendone la storia, dalla nascita del genere alle opere degli ultimi anni. Il fine ultimo è quello di fornire gli strumenti per la comprensione del progetto finale - che consiste nella rivisitazione dei costumi di scena del musical Notre-Dame de Paris - dopo aver analizzato nel dettaglio l’omonimo romanzo che l’ha ispirato, nonché dopo un excursus sulle numerose – anche se alcune poco conosciute – trasposizioni cinematografiche dello stesso romanzo di Victor Hugo. La tesi, quindi, approfondisce la materia gradualmente ed è pertanto strutturata nelle seguenti parti: • una prima parte in cui si definisce cosa sia un musical, analizzandone i caratteri generali che lo compongono – in termini di musica, di canzoni e di libretto, coreografie e messinscena – ed esaminandone la struttura narrativa, ovvero le fondamenta che sorreggono l’intera opera e che accomunano tutte le musical comedies definibili “classiche” o “tradizionali” e non solo; • una seconda parte in cui si illustrano le tappe fondamentali della storia del musical, dalle origini - che affondano le loro radici nel XIX secolo europeo e statunitense – alla vera e propria nascita del genere ad opera di autori che ben presto diventeranno personalità fondanti della commedia musicale americana; si esamineranno quindi i più famosi musical di Broadway e di Hollywood dagli anni Quaranta ad oggi, attraverso l’analisi dello sviluppo del musical cinematografico in America a partire dall’avvento del sonoro – nel 1926 –, senza tralasciare l’importanza che il musical ha avuto nel nostro paese ad esponenti come Garinei e Giovannini e altre compagnie italiane come la Compagnia della Rancia; • una terza parte in cui si affrontano le metodologie di ricerca del progetto finale, attraverso l’analisi approfondita del soggetto e dei temi trattati in Notre-Dame de Paris di V. Hugo, celebre romanzo da cui sono state tratte numerose versioni, dalle varie trasposizioni cinematografiche alle più recenti versioni musical: The Hunchback of Notre-Dame (Il Gobbo di Notre-Dame, 1996) – uno dei classici Disney meno convenzionali nella storia della major americana – e Notre-Dame de Paris (1998) – che 1 GIANFRANCO VINAY, Il Musical fra gioco e spettacolo, http://www.sistemamusica.it/2001/maggio/14.htm 2 BERNHARD RADLOFF, “Text” in Encyclopedia of Contemporary Literary Theory: Approaches, Scholars, Terms

Laurea liv.I

Facoltà: Design e Arti

Autore: Donatella Boschetti Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 159 click dal 07/02/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.