Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dalla leva militare all'aborto. Profili teorici e problemi applicativi del diritto l'obiezione di coscienza

Tesi di laurea relativa all'obiezione di coscienza nei suoi aspetti teorico/generali e nei problemi riscontrati nella pratica, soprattutto in relazione all'interruzione volontaria di gravidanza.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Uno studio sull'obiezione di coscienza presenta diverse criticità. In che rapporto stanno il diritto e la morale? Lo Stato ha il dovere di tutelare la coscienza del singolo? L'obiezione di coscienza è sempre ammissibile? Quali limiti incontra? L'obiezione può compromettere l'applicazione e l'efficacia di una legge? Tutti questi interrogativi non trovano una risposta immediata e universalmente valida, tuttavia lo scopo di questo elaborato è cercare di fare chiarezza su alcuni punti. Se l'obiezione di coscienza sembrava essere un problema superato, laddove associato alla tematica del servizio militare, la realtà dei fatti dimostra come essa sia ancora una questione estremamente delicata e problematica: ci si riferisce soprattutto al campo sanitario, con particolare riferimento a quelle pratiche che comportano l'interruzione volontaria di gravidanza. In Italia il tema si è rivelato controverso e di difficile risoluzione: l'elevato numero di medici obiettori (non solo ginecologi, ma anche anestesisti) rende difficile una capillare ed efficiente applicazione della legge 194/78. Il Consiglio d'Europa ha “bacchettato” lo Stato italiano, rilevando che il diritto delle donne ad accedere all'IVG, sebbene previsto e regolamentato da una legge, viene ostacolato, nella realtà, dalla presenza elevata di personale medico che opta per l'obiezione di coscienza, fattore che alimenta i rischi di ricorso a pratiche clandestine e pericolose. Il progresso, soprattutto nel campo della scienza e della medicina, ha offerto nuovi scenari che hanno per protagonista l'obiezione di coscienza: è il caso della procreazione medicalmente assistita, in cui il medico che contesti metodi alternativi di 1

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Simona Solari Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 168 click dal 07/02/2018.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.