Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Come superare le difficoltà ed evitare i fallimenti nell'applicazione del TQM

La tesi tratta i principali motivi di fallimento nell'applicazione del TQM all'interno delle aziende. Nel primo e nel secondo capitolo andremo ad illustrare come e quando nasce il Total Quality Management, esponendo in maniera generale quali sono le sue caratteristiche principali e come questo metodo sia utile per una corretta gestione della qualità all’interno dell’organizzazione. Nel terzo capitolo mostreremo quali sono i principali vantaggi e svantaggi derivanti da una gestione basata sul TQM, per capire realmente quali sono i punti di forza e di debolezza di un simile approccio di gestione. Infine, nel quarto capitolo ci occuperemo di capire in che modo è possibile evitare gli errori più comunemente commessi nell’implementazione del Total Quality Management e illustreremo i metodi che sono maggiormente utilizzati per il superamento dei fallimenti nell’applicazione del modello, soffermandoci in particolare sulla metodologia Six Sigma e sugli strumenti da essa utilizzati.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INT RODUZ IONE “ Il fa llime nto è il se me de l suc c e sso” . C osì si e sprime va Ishika wa Ka oru rife re ndosi a lle diffic oltà di a pplic a z ione e a i fa llime nti c he possono de riva re da una e rra ta a pplic a z ione de lle me todologie de l T ota l Qua lity Ma na ge me nt. Pre nde ndo spunto da Ishikiwa , ne lla nostra a na lisi c i oc c upe re mo di c a pire qua ndo e pe rc hé si ve rific a no de lle diffic oltà ne ll'imple me nta z ione de l T QM e c e rc he re mo di ve rific a re se è possibile supe ra re que ste c omplic a z ione a l fine di otte ne re un'e ffic ie nte stra te gia di ge stione de lla qua lità . Ne l primo e ne l se c ondo c a pitolo a ndre mo a d illustra re c ome e qua ndo na sc e il T ota l Qua lity Ma na ge me nt, e spone ndo in ma nie ra ge ne ra le qua li sono le sue c a ra tte ristic he princ ipa li e c ome que sto me todo sia utile pe r una c orre tta ge stione de lla qua lità a ll’inte rno de ll’orga niz z a z ione . In que sti due c a pitoli ve dre mo a nc he qua li sono gli obie ttivi c he l’a z ie nda è in gra do di ra ggiunge re utiliz z a ndo que sto me todo ge stiona le , illustra ndo inoltre c he c osa sono e a c he c osa se rvono le norme ISO 9000, punto di rife rime nto fonda me nta le pe r c hiunque voglia a dotta re un a pproc c io T QM. Ne l te rz o c a pitolo mostre re mo qua li sono i princ ipa li va nta ggi e sva nta ggi de riva nti da una ge stione ba sa ta sul T QM, pe r c a pire re a lme nte qua li sono i punti di forz a e di de bole z z a di un simile a pproc c io di ge stione . Pa rle re mo inoltre de lle princ ipa li c a use c he ha nno porta to a l fa llime nto e a l c onse gue nte a bba ndono di un a pproc c io T QM da pa rte di molte a z ie nde , a nc he multina z iona li, c he a ve va no sc e lto di a dotta re una stra te gia simile . C ome e se mpi riporte re mo de i c a si re a li di fa llime nto c he rigua rda no sopra ttutto il se ttore a utomobilistic o, c on a z ie nde c ome la Ford e la T oyota c he ha nno a ttra ve rsa to un pe riodo molto ne ga tivo a c a usa di una c a ttiva a pplic a z ione de l T QM, sia da l punto di vista fina nz ia rio, sia pe r qua nto rigua rda il c a lo d’imma gine subito ne i c onfronti de i c lie nti, i qua li non ve de va no più in que ste c ompa gnie l’impe gno e l’a tte nz ione c he fin da lla loro na sc ita a ve va no de dic a to a lla qua lità e a lla sic ure z z a de i propri prodotti.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Alessandro Centi Contatta »

Composta da 59 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 91 click dal 08/02/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.