Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Aspetti fonetico-fonologici nel parlato di apprendenti francofoni: dalla ricerca alla proposta didattica in italiano LS

Il presente elaborato è il risultato di una ricerca sperimentale che ho avuto la possibilità di svolgere presso l’Università francese di Grenoble Alpes (UGA) nel corso di uno stage e di un’esperienza lavorativa post-stage. La ricerca nasce dall’idea di analizzare la produzione orale in italiano LS di apprendenti francofoni, iscritti ai corsi e agli atelier di conversazione in lingua italiana proposti dal servizio LANSAD (Service de Langues pour Spécialistes d’Autres Disciplines) della medesima Università.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Il presente elaborato è il risultato di una ricerca sperimentale che ho avuto la possibilità di sv o lgere p re sso l’U n ivers it à francese di Grenoble Alpes (UGA) nel corso di uno stage e di u n ’es p erie n z a lavor a t iva p o st -stage. La ricerca nasce da ll’id ea d i an ali z z a re la p ro d u z io n e orale in italiano LS di apprendenti francofoni, iscritti ai corsi e agli atelier di conversazione in lingua italiana proposti dal servizio LANSAD (Service de Langues pour Spécialistes d’Autres Disciplines) della medesima Università. La descrizione della sperimentazione è preceduta da due capitoli teorici, necessari per introdurre alcune nozioni generali. Il p rimo c ap it o lo si o c c u p a d i d ef i n ire c h e c o sa sia l’in t er lin gu a, o gget t o d i s t u d i o d ella t esi ed intesa come sistema linguistico in transizione che possiede caratteristiche sia della lingua di partenza che della lingua di arrivo (Ramat 2003). Nel secondo si introduce il concetto di errore e come esso si manifesti nel sistema interlinguistico attraverso una d escriz io n e d elle d ive rse t ip o l o gie e c au se all’o rigi n e d el f en o meno. Dopo tali premesse, possiamo entrare nel vivo della ricerca sperimentale attraverso la definizione degli obiettivi e delle modalità di svolgimento della stessa. L’ob ie t t ivo d i p a rt e n z a è st at o in n an z it u t t o q u e llo d i o sserva re l’in t erl ingua orale di un gruppo di studenti francofoni focalizzandosi sugli errori ricorrenti. Al fine di raccogliere il materiale necessario su cui basare la ricerca, si è deciso di p ro c ed ere i n mo d o i n d u t t ivo e p ar t ire q u in d i d all ’o sservaz io n e i n c lasse. L ’o sservaz io n e s i è svolta per un totale di circa quaranta ore su un campione di novantacinque apprendenti francofoni che frequentavano corsi ed atelier di conversazione in lingua italiana di diversi livelli linguistici (A1, A2, B1, B2, C1). Nella prima fase della ricerca si sono annotati tutti gli errori emersi nella produzione orale degli studenti. Le produzioni orali sono state nella maggior parte dei casi registrate e ciò ha permesso di poter disporre di una fonte sempre accessibile e fruibile. Terminata la fase di osservazione in classe, si è proceduto organizzando i dati raccolti. La classificazione si è svolta prendendo in considerazione quelle già illustrate dagli studiosi che si sono occupati di descrivere il fenomeno (Katerinov 1980; Silvi 1995; Covino Bisacca 1996). Tuttavia il corpus di dati raccolto ha fatto emergere diversi errori che per la loro natura non rientravano nelle categorie già illustrate nei testi bibliografici di riferimento. Tra questi possiamo citare come esempio gli errori di semplificazione e quelli di malformazione delle parole emersi in campo morfologico, gli errori di tipo fonologico emersi nella realizzazione del fonema fricativo prepalatale sordo / ʃ/ e di alcuni nessi consonantici quali /st/, /sk/, /lt/, ecc. La lette ra t u ra su ll’a n alisi d egli err o ri dei francofoni in italiano LS tende infatti a privilegiare i fenomeni che ricorrono con maggior frequenza come il ricorso ai calchi linguistici , l’imp iego d ei c o sid d e t t i “f alsi am ic i” oppure, se

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Valentina Di Silvestro Contatta »

Composta da 164 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 104 click dal 13/02/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.