Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Media e Sport: l'immagine educativa del mondo del Calcio

L’argomento di questa tesi si concentrerà dunque sull’immagine educativa che i media danno del mondo del calcio; partendo dalla relazione che intercorre tra educazione e sport, verrà analizzato questo dualismo, arrivando ad elencare aspetti positivi e negativi della disciplina sportiva, soffermandomi anche sui problemi moderni dello sport. Partendo dalle origini dell’attività sportiva, mi tratterrò sulla visione di questo fenomeno per la cultura ellenica e che idea ne aveva questo popolo così profondamente acculturato.

In seguito analizzerò più nello specifico il gioco del calcio, cercando di spiegare quali sono i valori che esso trasmette e in che modo e come questo sport può essere utile nello sviluppo psicofisico del bambino. Vedremo come il calcio sia caratterizzato dalle tre “s” (spettacolo, sogni, soldi), ma verrà sottolineata l’importanza dell’allenatore, il cui compito è quello di mettere in atto nella gestione della squadra e dei giocatori le tre “r”: rispetto, regole, responsabilità.

La parte centrale della tesi sarà dedicata al rapporto tra i media e il calcio, analizzando i numeri e le statistiche che riguardano questo sport, citando anche il giro di affari non indifferente che muove il mondo del pallone. Vedremo poi un approfondimento che riguarda i diritti televisivi in Italia per comprendere al meglio il giro economico di questo sport.

Successivamente analizzerò la figura educativa principale della scuola calcio, che quindi unisce insegnamenti di natura sportiva e no: l’allenatore. Egli è colui che ha un ruolo fondamentale nella formazione dell’uomo, avendo le capacità e la responsabilità di mettere in condizione i giovani calciatori di vivere bene, con gioia e passione, il loro tempo dei giochi.

Nella parte finale della tesi tratterò una tipologia comunicativa specifica: la cinematografia e i cartoni animati. Andremo a vedere come questo mezzo di comunicazione si è avvicinato al mondo calcistico e quale messaggio educativo ha passato nel tempo.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Prima di presentare nell’introduzione i vari temi che tratterò all’interno della mia tesi, devo fare una premessa: io amo il calcio. Cominciai a tirare calci ad un pallone all’età di tre anni e da quel giorno non smisi più. Ho avuto l’opportunità di giocare a calcio a buoni livelli, provando la soddisfazione di giocare contro le squadre giovanili dei grandi club lombardi come Milan, Inter e Atalanta. Ho giocato per due anni nel Lumezzane Calcio, squadra professionistica della provincia bresciana, quando ero in un periodo delicato della mia vita come può essere l’adolescenza. Posso assicurarvi che giocare contro la propria squadra del cuore e chiamare avversari sul campo dei pari età con la divisa rossonera è una gioia che porterò dietro per sempre. La mia carriera calcistica è rimasta poi in un ambito provinciale, iniziando con due anni tra un campionato di Promozione e uno di Eccellenza, dove ho potuto imparare come funzioni il mondo del calcio semi dilettantistico 1 e che interessi ci siano in questo mondo. Ho continuato a giocare poi in una squadra di Seconda Categoria, l’Atletiko Bagnolo dove gioco tutt’ora e dove gioco ormai da sei anni. Questa è stata la mia esperienza da calciatore, per ora, nel mondo del calcio provinciale, ma ho avuto anche alcune esperienze come allenatore nella squadra dell’Oratorio dove risiedo, a Flero in provincia di Brescia, con la squadra di adolescenti del paese. Penso che questa breve descrizione delle mie esperienze calcistiche possa aiutare il lettore a comprendere maggiormente il mio punto di vista e il mio stato d’animo verso questo gioco. Durante quest’estate abbiamo assistito a due importanti tornei calcistici internazionali: gli europei in Francia e la Coppa America disputata negli USA. Due eventi che hanno raccolto l’attenzione dei media di tutto il mondo e che per due mesi hanno trattenuto milioni e milioni di appassionati e non. Un’esperienza lavorativa in una scuola dell’infanzia mi ha dato l’opportunità di osservare come il calcio sia un elemento preponderante nel gioco e nei discorsi dei bambini maschi. 1 I campionati di calcio sono suddivisi e organizzati in 9 livelli, i primi 3 sono inquadrati nell'area del professionismo, mentre i restanti 6 sono a carattere dilettantistico. In ordine sono: Serie A, Serie B, Lega Pro, Serie D, Eccellenza, Promozione, Prima Categoria, Seconda Categoria e Terza Categoria.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Enrico Pellegrini Contatta »

Composta da 56 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 119 click dal 23/02/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.