Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli ecosistemi imprenditoriali e una breve analisi di alcuni ecosistemi italiani

L'approccio degli ecosistemi imprenditoriali si fonda proprio sulla rete di relazioni che si instaurano all'interno di un territorio, e che permettono la diffusione di conoscenza tecnica, come il know how, e di conoscenza imprenditoriale, come quella sul processo imprenditoriale. Nondimeno, l'imprenditorialità per fare il suo corso ha bisogno anche di altre risorse: infrastrutture, mercato, politiche favorevoli, capitale umano, centri di ricerca universitari e non, capitali finanziari, servizi di supporto, mentori. Ma questo ancora non è sufficiente. Infatti, possono esserci ostacoli meno tangibili della mancanza di uno o più dei fattori appena elencati: la cultura e l'atteggiamento mentale di una comunità verso l'imprenditorialità, e il rischio che ne deriva, possono essere determinanti nella creazione di stimoli o freni alla scelta di intraprendere una carriera imprenditoriale.
Utilizzando alcuni elementi della metodologia presentata, sono stati analizzati gli ecosistemi di tre tra le regioni più produttive d'Italia: Trentino, Emilia Romagna e Veneto. L'immagine che ne esce è di tre regioni molto prestanti, ma con livelli diversi di adattamento alle nuove frontiere dell'imprenditorialità.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 I N T R O D U Z I O N E Oggi l’impre nditoria se mbra a ve r ria c quista to lustro: ne pa rla no i giorna li, ve ngono fa tti studi, orga niz z a te c onfe re nz e , c orsi di forma z ione e di la ure a ; na sc ono impre se e d e nti c on l’obie ttivo di da re supporto a d a ltre impre se ; e la lista potre bbe c ontinua re . Que sto pa thos na sc e da l ric onosc ime nto (ritrova to) de i me riti de ll’impre nditoria lità , e c on que sta non si vuole indic a re solo l’impre nditore , ma a nc he tutti que i sogge tti e orga niz z a z ioni c he ope ra no pe r c re a re disc ontinuità positive ne ll’e c onomia . Infa tti, è a mpia me nte c ondivisa l’ide a c he que sti sogge tti impre nditoria li c ontribuisc a no a lla ge ne ra z ione di be ne sse re e c onomic o e soc ia le , c ome la c re sc ita de l PIL , la riduz ione de lla disoc c upa z ione e de lla pove rtà . T utta via , que sti non ope ra no in isola me nto, ma inte ra gisc ono c on una re te di sogge tti e d istituz ioni c he re ndono possibile il loro la voro. Solita me nte , la ma ggior pa rte de lle inte ra z ioni ha nno luogo a ll’inte rno di un de te rmina to te rritorio, non ne c e ssa ria me nte de finito da c onfini di tipo a mministra tivo. L ’a pproc c io de gli e c osiste mi impre nditoria li si fonda proprio sulla re te di re la z ioni c he si insta ura no a ll’inte rno di un te rritorio, e c he pe rme ttono la diffusione di c onosc e nz a te c nic a , c ome il k now how , e di c onosc e nz a impre nditoria le , c ome que lla sul proc e sso impre nditoria le . Nondime no, l’impre nditoria lità pe r fa re il suo c orso ha bisogno a nc he di a ltre risorse : infra strutture , me rc a to, politic he fa vore voli, c a pita le uma no, c e ntri di ric e rc a unive rsita ri e non, c a pita li fina nz ia ri, se rviz i di supporto, me ntori. Ma que sto a nc ora non è suffic ie nte . Infa tti, possono e sse rc i osta c oli me no ta ngibili de lla ma nc a nz a di uno o più de i fa ttori a ppe na e le nc a ti: la c ultura e l’a tte ggia me nto me nta le di una c omunità ve rso l’impre nditoria lità , e il risc hio c he ne de riva , possono e sse re de te rmina nti ne lla c re a z ione di stimoli o fre ni a lla sc e lta di intra pre nde re una c a rrie ra impre nditoria le . Que sto la voro propone un a pprofondime nto de l fe nome no de gli e c osiste mi impre nditoria li. Pe r una migliore c ompre nsione de lle ta nte sfa c c e tta ture de ll’impre nditoria lità e de ll’impre nditore , si pa rtirà da una introduz ione sulle de finiz ioni più importa nti c he ne sono sta te e la bora te , pe r poi a na liz z a re ne l de tta glio la le tte ra tura rigua rda nte il c onc e tto di e c osiste mi impre nditoria li: da lle fonda me nta

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Alice Martini Contatta »

Composta da 63 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 85 click dal 20/02/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.