Il social networking nel lifelong learning

Il Web 2.0 ha tra le sue caratteristiche fondamentali quella di valorizzare la creazione e lo scambio di contenuti. Assumendo che un determinato contenuto diffuso e condiviso generi conoscenza, ne deriva che il Web 2.0 è un’ ottima piattaforma naturale per la gestione dell’apprendimento. Le sue potenzialità e le possibilità di utilizzo nel campo dell’educazione sono state colte da educatori di tutto il mondo.
Le esperienze in questo settore negli ultimi anni si sono moltiplicate e hanno dato vita a esperimenti ricchi e significativi. Il “lifelonglearning” diventa caratterizzato così da un’acquisizione delle competenze ed un accesso al sapere visto dalla prospettiva del soggetto, cioè di colui che apprende, che dura tutto il corso della vita.
In una prospettiva di “lifelonglearning” e di società della conoscenza, il giovane e l’adulto sanno che per restare sempre in gioco devono puntare sull’aggiornamento e sul continuo sviluppo delle proprie competenze.
Questo lavoro esprime il mio interesse per la comunicazione di rete e per l’impatto culturale delle nuove tecnologie nell’ambito dell’Istruzione e dell’Apprendimento.
Il mio intento è quello di illustrare la mia esperienza didattica della creazione di un blog, analizzandone i metodi, gli strumenti e i risultati didattici.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Con questo lavoro ho voluto analizzare dal punto di vista didattico il Web 2.0. Esso introduce una serie di prospettive innovative nell’approccio allo sviluppo delle applicazioni web e nel rapporto tra le applicazioni e gli utenti. Il Web 2.0 ha tra le sue caratteristiche fondamentali quella di valorizzare la creazione e lo scambio di contenuti. Assumendo che un determinato contenuto diffuso e condiviso generi conoscenza, ne deriva che il Web 2.0 è un’ ottima piattaforma naturale per la gestione dell’apprendimento. Le sue potenzialità e le possibilità di utilizzo nel campo dell’educazione sono state colte da educatori di tutto il mondo. Le esperienze in questo settore negli ultimi anni si sono moltiplicate e hanno dato vita a esperimenti ricchi e significativi. Il “lifelonglearning” diventa caratterizzato così da un’acquisizione delle competenze ed un accesso al sapere visto dalla prospettiva del soggetto, cioè di colui che apprende, che dura tutto il corso della vita. In una prospettiva di “lifelonglearning” e di società della conoscenza, il giovane e l’adulto sanno che per restare sempre in gioco devono puntare sull’aggiornamento e sul continuo sviluppo delle proprie competenze.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Elena Addessi Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 45 click dal 28/02/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.