Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La figura del fanciullo nel romanzo europeo del XIX secolo

Per la stesura della mia tesi di laurea ho deciso di trattare un argomento di stampo socio-letterario che trovo particolarmente interessante: l'immagine e le rappresentazioni dell'infanzia e i le condizioni dei bambini nel romanzo sociale europeo, durante il XIX secolo, il periodo in cui questa tematica inizia a essere più discussa. Nel corso del lavoro ho deciso di prendere in esame tre noti scrittori relativamente vicini come periodo dell'attività, ma appartenenti a tre realtà differenti; ho cominciato con lo stato che più ha visto protagonista i problemi dell' infanzia e ho trattato Charles Dickens, fondatore del romanzo sociale inglese, ho proseguito con Victor Hugo analizzando la sua rappresentazione dei giovani in epoca rivoluzionaria in Francia, ho concluso con Carlo Collodi e il ruolo di educatore che ha impersonato nel suo "Pinocchio". Lo scopo di questo elaborato è tracciare un quadro il più possibile esaustivo su un argomento che ha iniziato ad essere discusso solo dai primi anni del Novecenro.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione La decisione che mi ha spinta a scegliere l’argomento del mio elaborato è stato un problema a cui ho pensato a lungo. Tuttavia, la spiegazione poteva venire solo da me stessa e dall’interesse che nutro per particolari tematiche: il XIX secolo, in tutte le sue caratteristiche, è il periodo della storia che trovo più affascinante e interessante. Dalla letteratura, che durante l’Ottocento raggiunge il suo massimo splendore, alla storia, alle usanze e ai numerosi problemi sociali, si tratta di un periodo che ho avuto il piacere di analizzare sotto un punto di vista ben preciso. Il mio interesse e amore per la letteratura non è mai stato scisso dal contesto sociale in cui le opere venivano realizzate e, anche in questo caso, non è stata fatta eccezione: per questo motivo ho scelto una tematica sociale e ho deciso di analizzarla all’interno della letteratura europea del XIX secolo. L’obiettivo di questa tesi di laurea è quella di fornire un’analisi, il più possibile dettagliata, della figura dei minori trattata da alcuni dei più grandi scrittori europei dell’Ottocento, mettendone in evidenza le condizioni, le sfaccettature e il diverso modo di raccontare questo argomento dagli autori presi in considerazione. In questo modo, l’elaborato mira ad aprire lo sguardo verso le numerose problematiche legate all’infanzia durante il XIX secolo in Europa e ad avere una maggiore consapevolezza di come alcuni, importanti, romanzieri già avevano considerato il mondo dei giovani come una tematica da trattare con cura e acceso interesse. Attraverso la lettura sia dei testi presi in esame che dei saggi relativi ai romanzi, agli scrittori e ai manuali riguardanti, più in generale, il periodo storico e la situazione letteraria, ho elaborato uno scritto suddiviso in tre capitoli in cui ho esaminato le diverse modalità che gli autori scelti hanno utilizzato, in alcune loro famose opere, per raccontare le problematiche legate all’infanzia e, in generale, alla condizione sociale del loro Paese. I tre capitoli della tesi si articolano nel seguente modo: il primo capitolo prende in esame alcune opere dell’autore inglese Charles Dickens, Oliver Twist e David Copperfield, e racconta le vicende dei protagonisti, con particolare attenzione alle condizioni sociali dell’Inghilterra vittoriana. Il secondo capitolo è strettamente legato al primo per quanto riguarda la modalità scelta di analizzare l’opera e l’autore; ho scelto lo scrittore francese Victor Hugo e il suo capolavoro I miserabili per analizzare la figura dei giovani e il loro legame con la rivoluzione, dopo Napoleone. In questo caso, oltre a puntare l’occhio sulla società francese (Parigi in particolare) raccontata nel romanzo, ho preso in esame il personaggio di Gavroche e il suo

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere

Autore: Giada Rambaldi Contatta »

Composta da 54 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 65 click dal 14/03/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.