Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Evoluzione di uno spazio urbano tra storia e progetti: ''Piazza della Visitazione'' a Matera

Il tema architettonico dello spazio pubblico, dello spazio collettivo e rappresentativo, coincide ancor oggi in gran parte con l’idea di piazza. La piazza è, infatti, storicamente il luogo dove si sovrappongono, e si sono nel tempo stratificate in molteplici forme, strutture architettoniche e tradizioni, tra memoria individuale e immaginario collettivo.

Gli esempi più recenti di progettazione di una nuova piazza, presenti all’interno dello scenario architettonico internazionale, mostrano come l’età contemporanea abbia declinato l’idea di spazio pubblico in diverse forme che vanno dalla piazza, quale luogo urbano per eccellenza (tipica esperienza italiana), alle aree riservate per lo spettacolo e grandi eventi; oppure dai luoghi pubblici destinati al transito e al passaggio, alle aree industriali dismesse e restituite alla città in forma di grandi parchi.

Queste sono esperienze differenti tra loro ma accomunate dalla volontà di approfondire e risolvere la questione della natura degli spazi pubblici e del loro rapporto con la città. Dunque sempre più spesso il tema della piazza rientra nella più ampia problematica della riqualificazione urbanistica.

L’occasione di recuperare gli ampi vuoti urbani permette, altresì, di integrare, al tentativo di riorganizzare parte del tessuto urbano, una serie di interventi architettonici e paesaggistici in grado di migliorare i servizi per la collettività e la tutela dell’ambiente. Le numerose tematiche che ruotano “attorno alla piazza” coinvolgono una pluralità di conoscenze ed esperienze interdisciplinari le cui azioni possono trasformare, nel bene o nel male, l’aspetto della città e più in generale dell’ambiente urbano.

Proprio per completare al meglio il percorso di studi intrapreso, si è scelto di affrontare l’argomento della piazza in un ambito locale, ma che allo stesso tempo ha una valenza nazionale e addirittura internazionale. Questa possibilità viene offerta dalla “Riqualificazione urbanistica ed architettonica di Piazza della Visitazione a Matera” voluta dall’amministrazione pubblica della città.

Sviluppare questo tema, infatti, permette di impiegare tutte le conoscenze e le esperienze acquisite durante il percorso universitario, per dar vita ad una proposta progettuale concreta, capace di affrontare tutte le problematiche legate a un luogo che è stato più volte al centro della cronaca urbanistica della città.

Inoltre l’ulteriore possibilità, quasi unica per una realtà locale, concessa da questo progetto è quella di confrontarsi con alcuni maestri dell’architettura e dell’urbanistica contemporanea, poiché quest’area è stata oggetto di numerosi studi di iniziativa pubblica e privata. Piazza della Visitazione, già Piazza Matteotti, è stata infatti protagonista di Piani Particolareggiati (1963 – 1977), Piani di Lottizzazione (1987) e di due concorsi di idee (nazionale nel 1993 e internazionale nel 2008).

Mostra/Nascondi contenuto.
Università degli Studi della Basilicata Facoltà di Ingegneria, Corso di Laurea in Ingegneria Edile A.A. 2008/2009 Premessa ______________________________________________________________________________ Laureando: PADULA Angelo, matricola n. 20721. 1 Premessa Il tema architettonico dello spazio pubblico, dello spazio collettivo e rap- presentativo, coincide ancor oggi in gran parte con l’idea di piazza. La piazza è, infatti, storicamente il luogo dove si sovrappongono, e si sono nel tempo stratificate in molteplici forme, strutture architettoniche e tradizioni, tra memo- ria individuale e immaginario collettivo. Gli esempi piø recenti di progettazione di una nuova piazza, presenti all’interno dello scenario architettonico internazionale, mostrano come l’età contemporanea abbia declinato l’idea di spazio pubblico in diverse forme che vanno dalla piazza, quale luogo urbano per eccellenza (tipica esperienza ita- liana), alle aree riservate per lo spettacolo e grandi eventi; oppure dai luoghi pubblici destinati al transito e al passaggio, alle aree industriali dismesse e restituite alla città in forma di grandi parchi. Queste sono esperienze differenti tra loro ma accomunate dalla volontà di approfondire e risolvere la questione della natura degli spazi pubblici e del loro rapporto con la città. Dunque sempre piø spesso il tema della piazza rientra nella piø ampia problematica della riqualificazione urbanistica. L’occasione di recuperare gli ampi vuoti urbani permette, altresì, di integrare, al tentativo di riorganizzare parte del tessuto urbano, una serie di interventi architettonici e paesaggistici in grado di migliorare i servizi per la collettività e la tutela dell’ambiente.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Angelo Padula Contatta »

Composta da 134 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 24 click dal 22/05/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.