Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Branded Content e Branded Entertainment. La marca come Media Company.

L’evoluzione che sta subendo il mondo della comunicazione di marketing fa leva su due fattori ben precisi: Internet, che come canale pubblicitario sta costantemente integrando i media tradizionali, e la sempre maggiore consapevolezza del consumatore nei confronti dei messaggi pubblicitari, molti dei quali ritenuti ormai invasivi e pedanti.

In questo ambiente sotto certi aspetti ostile, dove la lotta per ottenere la fiducia del consumatore è all’ordine del giorno, le imprese possono utilizzare uno strumento a loro vantaggio: il branded content.

La gestione di questo strumento non è semplice. Non è facile da comprendere, è complesso da integrare nelle dinamiche aziendali, e come se non bastasse la sua riuscita è il frutto di sforzi economici ma soprattutto culturali. Tuttavia, se correttamente impostato, può fare la differenza.

Ci riferiamo al branded content come quella pratica che consente ad un’azienda di creare e distribuire contenuti di qualità, utili, appassionanti e coinvolgenti, allo scopo di creare una solida relazione con i suoi pubblici, dove il guadagno derivante dalla vendita è solo l’atto finale di un lungo e sincero processo di fidelizzazione.

Con lo scopo di comprendere le piene potenzialità di questo strumento, questa tesi affronta le dinamiche teoriche e pratiche dell’odierno mercato digitale, la reale filosofia che sta alla base della distribuzione dei contenuti aziendali, e ciò che occorre sapere per la loro implementazione concreta all’interno della strategia aziendale.

Con l’aiuto di interviste a personaggi autorevoli e ricerche su fonti di settore, questo elaborato indagherà sulle reali difficoltà legate all’adozione di questo strumento, e analizzerà più di un caso studio di successo per arrivare a comprendere come le aziende possono diventare definitivamente alleate dei loro consumatori.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Abstract L’evoluzione che sta subendo il mondo della comunicazione di marketing fa leva su due fattori ben precisi: Internet, che come canale pubblicitario sta costantemente integrando i media tradizionali, e la sempre maggiore consapevolezza del consumatore nei confronti dei messaggi pubblicitari, molti dei quali ritenuti ormai invasivi e pedanti. In questo ambiente sotto certi aspetti ostile, dove la lotta per ottenere la fiducia del consumatore è all’ordine del giorno, le imprese possono utilizzare uno strumento a loro vantaggio: il branded content. La gestione di questo strumento non è semplice. Non è facile da comprendere, è complesso da integrare nelle dinamiche aziendali, e come se non bastasse la sua riuscita è il frutto di sforzi economici ma soprattutto culturali. Tuttavia, se correttamente impostato, può fare la differenza. Ci riferiamo al branded content come quella pratica che consente ad un’azienda di creare e distribuire contenuti di qualità, utili, appassionanti e coinvolgenti, allo scopo di creare una solida relazione con i suoi pubblici, dove il guadagno derivante dalla vendita è solo l’atto finale di un lungo e sincero processo di fidelizzazione. Con lo scopo di comprendere le piene potenzialità di questo strumento, questa tesi affronta le dinamiche teoriche e pratiche dell’odierno mercato digitale, la reale filosofia che sta alla base della distribuzione dei contenuti aziendali, e ciò che occorre sapere per la loro implementazione concreta all’interno della strategia aziendale. Con l’aiuto di interviste a personaggi autorevoli e ricerche su fonti di settore, questo elaborato indagherà sulle reali difficoltà legate all’adozione di questo strumento, e analizzerà più di un caso studio di successo per arrivare a comprendere come le aziende possono diventare definitivamente alleate dei loro consumatori.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Raffaele Malacasa Contatta »

Composta da 237 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 376 click dal 30/03/2018.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.