Skip to content

Libertà ed Azioni positive: Stato sociale e tutela giuridica delle disabilità

Informazioni tesi

  Autore: Nicola Todisco
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Nicolò Zanon
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 314

SCHEDA RIASSUNTIVA:

Da sempre sorretto da una forte attenzione verso le problematiche sociali, quotidianamente vissute e condivise da noi diversamente abili (scuola, lavoro, integrazione sociale…) in questa mia dissertazione, ho voluto indagare attraverso un’analisi sociologica, legislativa e dottrinale, svolta principalmente a livello nazionale, ma senza tralasciare i sempre più frequenti legami a livello europeo ed internazionale, i progetti in atto tesi all’integrazione del soggetto disabile e soprattutto le rispettive basi costituzionali.

Trovatomi spesso eccessivamente coinvolto dalle tematiche trattate, ma ciò credo fosse naturalmente inevitabile, ho voluto dimostrare come la disabilità non vada vista come un peso od un costo sociale, ma come un’importante opportunità di crescita e di sviluppo per l’intera comunità, in adempimento di quelli che sono i dettami della nostra Carta Costituzionale e delle Carte internazionali fondamentali in materia, sulla via di una vieppiù compiuta democrazia.

Nucleo centrale e motore dell’intera indagine son stati i rilievi costituzionalistici del concetto di assistenza sociale, uguaglianza, libertà fondamentali (negative e positive) e azioni positive, viste come strumenti che lo Stato possiede al fine di garantire a quei cittadini che nella “corsa della vita” partono da postazioni di “retroguardia”, punti di arrivo allineabili a quelli raggiunti da coloro che lungo il percorso verso una propria affermazione han trovato qualche ostacolo in meno, ponendo nel contempo particolare attenzione alle recenti istanze federalistiche di organizzazione dei servizi socio-assistenziali offerti dallo Stato.

Accanto ad una mera uguaglianza formale, tipica dello Stato liberale e forgiata sul semplice divieto di discriminazione, con l’avvento del moderno concetto di Stato sociale, ecco profilarsi l’esigenza di un intervento correttivo e riformatore da parte dei pubblici poteri e finalizzato, in sintonia a quanto disposto dal 2°comma dell’art. 3 della nostra Carta costituzionale, a garantire un’attiva partecipazione di tutti all’organizzazione economica, sociale e politica del Paese.

Nel complesso ritengo si sia trattato di un lavoro enormemente affascinante e che soprattutto mi ha consentito di arricchire le mie conoscenze e competenze nella materia trattata, permettendomi di poter dare anche nell’imminente futuro, il mio seppur modesto contributo nel difendere e nel vedere realizzati i diritti di Noi disabili, consapevole che cio’ dovrà inevitabilmente essere, in una società complessa ed in rapida evoluzione come la nostra, un processo incessante.

Un sentito grazie a mia madre: senza le sue amorevoli cure soprattutto nel periodo dell’infanzia, unitamente alla mia determinazione e caparbietà, oggi difficilmente potrei sentirmi orgoglioso e nello stesso tempo commosso di questo mio lavoro, sperando di poter dedicare la mia vita e le mie doti umane prima che intellettuali alla realizzazione di una società sempre più a nostra misura!

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
TESI DI LAUREA IN DIRITTO COSTITUZIONALE "Libertà ed azioni positive: Stato sociale e tutela giuridica dei disabili" Art. 3 Carta Costituzionale Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di condizioni personali e sociali. E' compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che , limitando di fatto la libertà e l'uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all' organizzazione politica, economica e sociale del Paese

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi