Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

JIHĀD E MASS MEDIA: propaganda pacifica e reclutamento armato. Il caso italiano

In Italia l'Islām costituisce la seconda comunità religiosa per numero di fedeli, è la seconda religione praticata dopo il cattolicesimo: secondo i dati del CENSUR relativi all'anno 2013 gli immigrati presenti in Italia sarebbero 1.360.000; nel gennaio 2016 i musulmani presenti in Italia sono circa il 5% della popolazione italiana, ovvero circa 1.700.000 persone.

L'Islām italiano, presente sul nostro territorio a partire dagli anni Settanta, si caratterizza per alcune peculiarità, che lo rendono diverso dal contesto europeo: la velocità con cui esso si è radicato sul nostro territorio, la molteplicità delle provenienze, l'assenza di un consistente retaggio coloniale, causa principale del continuo processo di confronto e di scontro, di adattamento e di conflitto, che vede protagonisti immigrati musulmani ed italiani.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 ABSTRACT In Italia l’Islām costituisce la seconda comunità religiosa per numero di fedeli, è la seconda religione praticata dopo il cattolicesimo: secondo i dati del CENSUR 1 relativi all’anno 2013 gli immigrati presenti in Italia sarebbero 1.360.000 2 ; nel gennaio 2016 i musulmani presenti in Italia sono circa il 5% della popolazione italiana, ovvero circa 1.700.000 3 persone. L’Islām italiano, presente sul nostro territorio a partire dagli anni Settanta, si caratterizza per alcune peculiarità, che lo rendono diverso dal contesto europeo: la velocità con cui esso si è radicato sul nostro territorio, la molteplicità delle provenienze, l’assenza di un consistente retaggio coloniale, causa principale del continuo processo di confronto e di scontro, di adattamento e di conflitto, che vede protagonisti immigrati musulmani ed italiani 4 . 1 La ricerca del CENSUR rivede i dati provenienti dalle ricerche della Caritas/Migrantes. 2 Contro 1.651.000 secondo i dati della Caritas. 3 Stima del PEW RESEARCH (www.pewresearch.org). Inoltre, il Pew Research prevede che la popolazione musulmana aumenterà in termini percentuali di + 102,1% nei prossimi vent’anni; in pratica, i musulmani presenti passeranno da 1,58 milioni del 2010 ai quasi 3,2 milioni del 2030. Sempre in base ad un sondaggio pubblicato dal Pew Research nel 2014, l’Italia sembrerebbe essere il paese più ostile d’Europa alla presenza di musulmani sul territorio: ben il 63% della popolazione italiana risultava essere ostile. 4 MANDUCHI P. (a cura di), Dalla penna al mouse. Gli strumenti di diffusione del concetto di jihād, Franco Angeli, Milano, 2006, pp. 207-208. Immagine reperita sul web, tramite www.google.it

Tesi di Master

Autore: Veronica Lombardi Contatta »

Composta da 22 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 208 click dal 11/07/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.