Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La lesione al midollo cervicale: un approccio psicologico-riabilitativo

Nello svolgere questo lavoro mi sono trovato di fronte a un problema complesso che spesso non gode della giusta considerazione.
Le pubblicazioni che riguardano gli aspetti psicologici-riabilitativi della persona con lesione cervicale sono scarse e la tendenza generale è quella di considerare più l'ambito fisiatrico.
Inoltre la letteratura da me consultata, ed anche qui citata, ha mostrato studi condotti con campioni eterogenei (paraplegici e tetraplegici) non considerando la diversità dei problemi fisici., mobilità e handicap.
Date queste difficoltà ho ritenuto opportuno affrontare una tale problematica in un’ottica sia descrittiva che riflessiva, con l'intento di creare la premessa per ulteriori indagini condotte in modo specifico ed oggettivo.

Mostra/Nascondi contenuto.
PREMESSA Nello svolgere questo lavoro mi sono trovato di fronte a un problema complesso che spesso non gode della giusta considerazione. Le pubblicazioni che riguardano gli aspetti psicologici-riabilitativi della persona con lesione cervicale sono scarse e la tendenza generale è quella di considerare più l'ambito fisiatrico. Inoltre la letteratura da me consultata, ed anche qui citata, ha mostrato studi condotti con campioni eterogenei (paraplegici e tetraplegici) non considerando la diversità dei problemi fisici., mobilità e handicap. Date queste difficoltà ho ritenuto opportuno affrontare una tale problematica in un' ottica sia descrittiva che riflessiva, con l'intento di creare la premessa per ulteriori indagini condotte in modo specifico ed oggettivo. 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Fabrizio De Rosa Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 60 click dal 11/07/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.