L'analisi dell'incertezza mediante lo studio della teoria dell'utilità attesa di Von Neumann e Morgenstern

Attraverso l’elaborato, ho analizzato le strategie decisionali degli individui, molto spesso giocatori d’azzardo, il loro atteggiamento nei confronti del rischio e dell’incertezza. Ho analizzato svariati aspetti che portano un individuo a prendere delle decisioni in relazione alla probabilità che si verifichi o meno un determinato evento.

Illustrerò i principali fattori che spingono le persone a compiere una scelta, che ovviamente gli assicuri una “soddisfazione“ maggiore rispetto alle altre alternative rischiose.

Ho preso come principale modello di riferimento la teoria dell’utilità attesa di Von Neumann e Morgenster, perché rappresenta la teoria che maggiormente ha contribuito all’analisi dei comportamenti umani in caso di incertezza, generando, nonostante ciò, non poche critiche. Mediante tale teoria, i due autori hanno postulato gli assiomi che porterebbero, al loro verificarsi, l’individuo ad effettuare una scelta razionale tra una serie di alternative rischiose.

Analizzerò i fattori che maggiormente influenzano le scelte soggettive, dall’effetto contesto, alle informazioni a propria disposizione e all’atteggiamento che i giocatori hanno nei confronti del rischio. In particolare, dall’informazione di cui i giocatori dispongono, si ha la possibilità di associare la probabilità che quell’evento si verifichi o meno e da lì, essi effettueranno la scelta. Potremo distinguere un evento certo o incerto in relazione alla misurabilità che l’evento si verifichi o meno.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione. Attraverso l’elaborato, ho analizzato le strategie decisionali degli individui, molto spesso giocatori d’azzardo, il loro atteggiamento nei confronti del rischio e dell’incertezza. Ho analizzato svariati aspetti che portano un individuo a prendere delle decisioni in relazione alla probabilità che si verifichi o meno un determinato evento. Illustrerò i principali fattori che spingono le persone a compiere una scelta, che ovviamente gli assicuri una “soddisfazione“ maggiore rispetto alle altre alternative rischiose. Ho preso come principale modello di riferimento la teoria dell’utilità attesa di Von Neumann e Morgenster, perché rappresenta la teoria che maggiormente ha contribuito all’analisi dei comportamenti umani in caso di incertezza, generando, nonostante ciò, non poche critiche. Mediante tale teoria, i due autori hanno postulato gli assiomi che porterebbero, al loro verificarsi, l’individuo ad effettuare una scelta razionale tra una serie di alternative rischiose. Analizzerò i fattori che maggiormente influenzano le scelte soggettive, dall’effetto contesto, alle informazioni a propria disposizione e all’atteggiamento che i giocatori hanno nei confronti del rischio. In particolare, dall’informazione di cui i giocatori dispongono, si ha la possibilità di associare la probabilità che quell’evento si verifichi o meno e da lì, essi effettueranno la scelta. Potremo distinguere un evento certo o incerto in relazione alla misurabilità che l’evento si verifichi o meno. L’elaborato sarà articolato approfondendo i concetti di rischio e incertezza e ciò che nella realtà li differenza, la loro misurazione e gli effetti che essi hanno nelle decisioni individuali (propensione, indifferenza e amanti del rischio). Tratterò gli aspetti psicologici che posso portare un soggetto a compiere una scelta piuttosto che un’altra, le diverse scuole di pensiero legate al concetto di probabilità e le difficoltà incontrate nella sua misurazione. Di tutto ciò parlerò nel capitolo 1.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Stefano Tupone Contatta »

Composta da 44 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 120 click dal 20/07/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.