Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo del Ce.Di. in una Supply Chain: analisi dei principali aspetti gestionali e organizzativi che influenzano l'efficienza e la competitività di una azienda

Descrizione delle caratteristiche Supply Chain e ruolo dei centri di distribuzione al suo interno. Descrizione accurata dei Ce.Di. : caratteristiche strutturali interne e macchinari utilizzati all'interno per la movimentazione delle merci.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione La presente tesi, di tipo compilativo, ha come obiettivo la descrizione del ruolo e del funzionamento dei Centri di Distribuzione (Ce.Di.) all'interno della catena logistica. Il successo di una azienda dipende sempre più dalle relazioni con fornitori e clienti che vanno a realizzare la supply chain, in cui diversi attori progettano, riforniscono, producono e distribuiscono: ottimizzare le diverse fasi di una catena logistica è perciò un requisito fondamentale perché un'azienda sia competitiva. Per valutare i profitti non è più sufficiente considerare la sola relazione cliente-fornitore, ma occorre studiare ogni elemento della catena logistica, per valutare quale ruolo esso assume rispetto all'intero processo; per esempio supponendo di acquistare un prodotto da un determinato fornitore al costo di un euro, questo non sarebbe il costo totale del prodotto. Il fornitore, per quanto possa trovarsi nelle immediate vicinanze dell'acquirente, è comunque un elemento esterno, per cui il prodotto dovrà essere spostato e questo implicherà un costo di trasporto: esso dipenderà sia dalla tipologia del prodotto sia dalle distanze in gioco. Inoltre, dovrà tenere conto anche di eventuali dazi doganali e sovrattasse sul carburante. Esso sarà soggetto alle operazioni di carico e scarico dai vari mezzi di trasporto, le quali determineranno un costo aggiuntivo di movimentazione. Supponendo che il prodotto sia a questo punto giunto presso il centro di distribuzione, esso viene controllato per poi giacere sino alla successiva produzione o vendita. Ogni giorno di permanenza nel magazzino determina un costo aggiuntivo. Quando esso viene ordinato, è nuovamente soggetto a costi di movimentazione e trasporto. È evidente che il costo del prodotto non sia realmente un euro. Per questa ragione è importante analizzare la Supply Chain per capire quale sia il reale costo per l'azienda di un prodotto acquistato a un euro. Applicando le giuste leve è possibile ridurre il costo totale del prodotto. Il centro di distribuzione si trova al centro della catena logistica, esso abbatte i costi di trasporto, con un posizionamento ottimale rispetto alla rete distributiva, riduce i costi di magazzino ottimizzando le scorte e la pianificazione della domanda. L'obiettivo del presente lavoro di descrivere: principali aspetti che caratterizzano un Centro di Distribuzione come nodo intermedio di una catena logistica, al fine di rendere più competitivo il prodotto e quindi l'azienda. La descrizione riguarda i principali elementi dimensionali, funzionali, gestionali ed organizzativi di un Ce.Di. Questo studio è suddiviso in tre capitoli:  Nel capitolo 1 sono trattati tutti gli aspetti relativi alla logistica ed al trasporto merci, a partire da una breve storia sull'evoluzione della logistica, trattando poi le innovazioni e le strategie attuali, sino ad arrivare a uno studio dei costi logistici.  Nel capitolo 2 si tratta nel dettaglio l'importanza del Centro di Distribuzione all'interno della catena logistica, con particolare attenzione per l'aspetto strutturale e organizzativo, nonché per le tecnologie adoperate. Anche in questo capitolo è trattato il tema del costo, ma stavolta riferito solamente al Ce.Di., mostrando l'efficienza e la competitività del centro stesso per mezzo degli indici KPIs.  Il capitolo 3 contiene delle brevi descrizioni di Ce.Di. funzionanti e competitivi sul mercato, mostrando quali aspetti vengono comunemente adottati da aziende diverse e quali invece differiscono per ottimizzare il sistema.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Ingegneria

Autore: Francesca Ghisu Contatta »

Composta da 85 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 19 click dal 01/08/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.