Skip to content

Smart Cities: analisi e casi studio sulle città del futuro

Informazioni tesi

  Autore: Simone Carpi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Parma
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria gestionale
  Relatore: Alberto Ivo Dormio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 138

Tale tesi presenta il fenomeno e lo sviluppo delle cosiddette “città intelligenti”, conosciute anche con l’anglicismo “smart cities”, nelle sue principali declinazioni. È stata affrontata questa tematica inizialmente partendo dal significato di tale termine, dai fattori che la determinano, e dai quadri integrativi che ne fanno parte, oltre che gli aspetti su cui si possono sviluppare, e gli ambiti in cui meglio si declina essa stessa.

Successivamente sono stati analizzati diversi modelli architetturali e di gestione per quanto riguarda lo sviluppo di diverse tipologie di smart city. Si è inoltre posto l’accento sull’aspetto sempre più importante al mondo d’oggi, dei “big data”, dell’”Internet of Things” e delle “Information and Communications Technologies” più in senso lato. Questo ambito è stato studiato anche e soprattutto per essere poi messo in relazione con l’oggetto principale della tesi.

Da un punto di vista geopolitico e urbanistico, in maniera deduttiva è stata analizzata la situazione sulla presenza e la modalità di smart cities, prima nel mondo, poi all’interno dell’Unione Europea, e infine a livello Italiano.

Si è infine, trattato tre casi studio su tre delle prime dieci città italiane, nel ranking “ICity Rate 2018” sulle migliori smart cities in Italia, intervistando le amministrazioni comunali, responsabili di tale ambito, delle città di Milano, Reggio e Parma.

È stato posto loro, un questionario di dieci domande, che verteva dai macro processi strutturali, a richieste specifiche, in diversi ed eterogenei ambiti di tale argomento.

Le risposte ai quesiti sono state riportate e infine parametrate fra loro al fine di giungere a cosa li differenzia, cosa accomuna, e cosa cambia fra le città di Milano, Parma e Bologna.

Le conclusioni tratte da questi casi studio, sono state riportate e rielaborate dal laureando al fine di trovare una progettazione e un’architettura ideale su cui porre le basi per una smart city del futuro sul piano dell’innovazione e della migliore efficacia del project management.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 SMART CITY: Storia di uno sviluppo tecnologico imprescindibile Introduzione Lo sviluppo urbano di questo 21esimo secolo, è uno degli aspetti che sempre più e sempre in più zone del mondo, sta cambiando paradigma, e gli studi e le ricerche relative alle smart cities sono diventati di primaria importanza per l’intero panorama mondiale, con il diretto coinvolgimento dell’entità politiche, di tutta la comunità scientifica e delle aziende e industrie di settore. Ad esempio la più grandi banche d’investimento multilaterale prevedono di investire 175 miliardi di dollari in sistemi di traporto sostenibili nel prossimo decennio, e IBM ha assegnato 50 milioni di dollari sulle tecnologie e i servizi affinché vadano in aiuto a 100 comuni nel mondo. Questi e altri simili sforzi sono stati previsti affinché le città diventino più intelligenti in diversi ambiti inclusa l’efficienza, efficacia, produttività, trasparenza e sostenibilità. Le Nazioni Unite stimano che entro i prossimi 32 anni la popolazione mondiale aumenterà del 32% passando da 7,2 a 9,7 miliardi di persone, mentre la popolazione urbana aumenterà ben del 63% da 3,9 a 6,3 miliardi di abitanti. Le stesse stime affermano che fino al 2030, più del 60% della popolazione mondiale vivrà nelle città, e da un punto di vista geografico, saranno Asia, Africa e America Latina, i continenti che avranno le suddette crescite più significative. La ragione di questa necessità d’incremento urbanistico è duplice: in parte è dovuta alla migrazione delle popolazioni dall’aree rurali alle città, alla ricerca di una vita migliore (lavoro, istruzione, assistenza medica, accesso alla cultura ecc.), d’altra parte il motivo è dovuto all’espatrio dai Paesi poveri che sono succubi di conflitti sociali e militari, verso paesi pacifici e maggiormente industrializzati. Quindi, se il nostro pianeta sta diventando più “urbano”, le città necessitano di diventare più intelligenti e quindi “smart”. L'incremento di questi processi d’urbanizzazione ha bisogno di nuovi metodi e vie, di puro stampo innovativo, per sapere gestire ed amministrare la complessità e le problematiche della vita cittadina quali sovrappopolamento, consumo energetico, gestione delle risorse, protezione dell’ambiente, ecc.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ict
internet of things
big data
smart ciites

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi