Skip to content

Lo sviluppo della forza nell'età infantile e giovanile: principi e didattica

Informazioni tesi

  Autore: Valentino Manocchio
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università Telematica "E-Campus"
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Scienze delle attività motorie e sportive
  Relatore: A. Raffaele Losavio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 104

Nello sport esistono molteplici forme di manifestazione della forza, i cui mezzi di allenamento perseguono due obbiettivi: il mantenimento e il miglioramento della forza muscolare, finalizzato all'incremento del risultato sportivo da una parte e il mantenimento e miglioramento dello stato di forma fisica per il mantenimento della salute. Ebbene con questa tesi vorrei aggiungere un terzo obbiettivo, cioè quello in cui l'allenamento della forza sia possibile in età infantile e che abbia effetti positivi per la salute e per la capacità di prestazione e non solo: gli studi scientifici provano effetti benefici attraverso l'incremento del metabolismo basale riducendo il rischio di patologie come il diabete, obesità e malattie cardiovascolari ma anche sull'accrescimento osseo e sullo sviluppo neuromuscolare; abbattendo le credenze, spesso in molti ambienti sportivi, la resistenza all'uso di sovraccarichi in età puberale con motivazioni tra le quali troviamo: "i pesi rendono lenti e rigidi"; “i pesi bloccano la crescita"; "i pesi sono pericolosi per l'integrità strutturale del bambino";. Lavorare con carichi leggerissimi, può essere visto come una ginnastica posturale a tutti gli effetti, rispettando le leve,l'antropometria, l'età biologica del ragazzo, mentre una tecnica perfetta in esercizi di potenza come le alzate olimpiche, che hanno caratteristiche di velocità, ritmo, coordinazione ed equilibrio, attraverso una supervisione di allenatori competenti, ci permette di affermare che la risposta funzionale e strutturale ai carichi specifici del sistema biologico muscolo scheletrico, tendine, cartilagine e ossa dell'adolescente èsenz'altro positiva.
La forza non solo come presupposto per l'esecuzione dei movimenti sportivi ma ricerca del concetto di grandezza fisica nel corso del tempo attraverso una visione storica e filosofica. La Forza studiata attraverso la fisiologia: come trasformare energia chimica in energia meccanica. Non si può parlare di allenamento della forza se non si conosce la struttura di carico dell'adolescente, una panoramica sulla natura e sulla capacità di carico: come viene influenzata la crescita ossea con l'allenamento con i carichi.
Analizzare in dettaglio i benefici e i limiti di questo tipo di attività in età preadolescenziale attraverso l'analisi, con reviews di esperti come Faigenbaum.
La attuale metodologia sportiva da una fondamentale importanza all’allenamento della forza speciale che rappresenta insieme alla forza generale ed a quella intermedia il volume totale del programma di allenamento annuale dell’atleta giovane. L'importanza della forza rapida. Non si possono dare consigli e fornire programmi di allenamento che abbiano validità generale, un buon programma di allenamento della forza si basa sulla preparazione dell'allenatore che ha ricevuto una formazione specifica e dispone di conoscenza sulle particolarità dell'allenamento delle forze con soggetti in età evolutiva.
La metodologia dello sviluppo della Forza attraverso l'utilizzo di pesi liberi o macchinari, le differenze e i diversi approcci; nell’allenamento della forza con i giovani, i problemi principali nascono dalla difficoltà’ di applicare carichi liberi con intensità’ massimali. Le tabelle di allenamento con esempi di esercizi per iniziare l'allenamento con i pesi senza sottovalutare un buon riscaldamento.
L'allenamento della forza in età pediatrica non ha conseguenze negative sull'organismo se programmato con cognizione e pianificato da allenatori competenti. La forza può essere il fondamento motorio che permette di apprendere tutte le abilità motorie, è presupposto per la coordinazione, per la resistenza e per la mobilità, ma bisogna rispettare le notevoli differenze che si presentano in soggetti della stessa età cronologica, ma anche dell'età biologica rispettando la capacità di carico di ognuno; da non sottovalutare l'aspetto positivo nella prevenzioni di traumi o recuperi da infortuni ma importante è anche l'aspetto psicosociale che interpreta il benessere del bambino.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Contributo al Prof. e amico Motta Salvatore Cap I - Concetto di Forza nella fisica La vita quotidiana ci da la comprensione elementare del concetto di Forza , ognuno di noi ne ha la propria concezione: nello spingere o trascinare un oggetto noi applichiamo una Forza ma anche se lanciamo una pallina da tennis o respingiamo la stessa con una racchetta. In questi esempi abbiamo dimostrato che la forza applicata all'oggetto determina una variazione dello stato di moto, applicando una Forza muscolare, ma potrebbe essere che anche applicando una Forza l'oggetto non subisce nessuna variazione come per esempio il PC dove sto redigendo questa TESI è posto fermo sul tavolo ma c'è una forza, chiamata di gravita la quale la sta esercitando affinché il PC possa cadere ma controbilanciata dalla resistenza del tavolo, (Fig.1a) Fig.1a questa Forza a differenza degli esempi precedenti, dove c'è un contatto fisico tra due oggetti (la forza è chiamata di contatto), è espressa come campo di Forza. Nel esempio della Forza di contatto noi stessi possiamo applicare una Forza ad una massa senza poterne avviare il moto. Le Forze espresse attraverso i propri campi possono interagire attraverso lo spazio vuoto come la Forza gravitazionale che causa l'accelerazione di gravità ed è l'origine di ciò che noi chiamiamo peso di un oggetto, ma c'è anche la Forza espressa attraverso il campo elettrico tra due cariche di segno opposto come potrebbe essere tra un elettrone ed un protone di un atomo, anche la Forza magnetica che attraverso il suo campo è in grado di esercitare un'attrazione tra una

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sport
età infantile
capacità di carico
pesi
la forza muscolare
sviluppo della forza
fisiologia della forza
eta' giovanile
faigenbaum
allenamento della forza

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi