Skip to content

Normativa nazionale e comunitaria in materia di logistica della distribuzione urbana, con particolare riferimento ai prodotti farmaceutici

Informazioni tesi

  Autore: Alessandro Pezzoli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1999-00
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Stefano Zunarelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 178

Da circa un paio di decenni si assiste in Italia ad un dinamico processo evolutivo nel settore dei trasporti; fino agli anni Settanta, infatti, il trasporto era considerato dal mondo dell’industria esclusivamente come soluzione alla necessità di spostamento di prodotti tra luoghi diversi, e ciò faceva sì che la preoccupazione maggiore, per gli operatori del settore, riguardasse l’incidenza dei costi piuttosto che la qualità del servizio. Oggi, invece, a fronte di un aumento quantitativo e qualitativo dei bisogni dei consumatori, alla crescente ed inarrestabile internazionalizzazione della produzione e dei consumi, all’aumento della complessità ambientale ed al rapido sviluppo tecnologico, il trasporto per l’industria costituisce un nuovo modo di intendere le attività produttive, che sempre più richiede decisioni appropriate e tempestive.
L’evoluzione e l’innovazione dei trasporti hanno inciso in modo determinante sulla storia della civiltà: più si sviluppavano i trasporti, più si riducevano le distanze e di conseguenza aumentavano i rapporti e le interdipendenze tra i popoli, incrementandosi così i traffici e gli scambi.
Anche oggi il trasporto continua a rappresentare una variabile cruciale per la competitività di qualunque nazione, così come di qualunque azienda. L’attività di trasporto, infatti, permette non solo di assicurare il coordinamento tra le diverse funzioni organizzative dell’azienda, assumendo quindi una importante funzione di gestione “interna” della lavorazione, ma rappresenta anche lo strumento per distribuire i prodotti finiti alla collettività di utenti.
La presenza di un sistema di trasporti sicuro, affidabile ed efficiente rappresenta una condizione necessaria per il buon funzionamento di tutto il sistema economico. Infatti, quello del trasporto è un settore trasversale che condiziona il funzionamento delle aziende, della Pubblica Amministrazione e di qualunque operatore economico. Ciò è dimostrato anche dal fatto che le inefficienze ed i disservizi nel trasporto si riflettono indirettamente su tutti i fruitori degli stessi, con ciò gravando su costi e prestazioni dei beni e dei servizi prodotti. Al contrario un sistema di trasporti efficiente rappresenta una variabile ambientale importante, che influenza la localizzazione di nuove imprese e favorisce gli investimenti produttivi.

Limitatamente ai fini del presente studio, si nota come la gestione del trasporto rappresenti un’area aziendale particolarmente importante per due ordini di motivi: da un lato, infatti, essa contribuisce alla creazione del valore aggiunto dell’impresa, mentre, dall’altro, costituisce una voce di costo che incide notevolmente sul conto economico aziendale.
All’interno delle imprese, però, gli addetti alla gestione ed all’organizzazione dell’attività di trasporto hanno normalmente ricoperto posizioni cui era attribuita una rilevanza puramente operativa, e ciò nonostante che la capacità di gestire ed organizzare in modo efficiente la movimentazione delle merci, in epoca pre-industriale, rappresentasse una delle principali attività di creazione di valore, e quindi di ricchezza. A prescindere da ciò, in questo contesto competitivo, caratterizzato dalla presenza di sistemi produttivi di tipo artigianale, da un accentuato frazionamento dei mercati di approvvigionamento e dall’esistenza di mercati di sbocco circoscritti geograficamente, ma al tempo stesso dispersi a causa della limitata urbanizzazione, il ruolo di chi era preposto al trasporto dei beni andò via via assumendo una valenza competitiva determinante.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Il sistema logistico nei trasporti: aspetti definitori 1 CAPITOLO 1 IL SISTEMA LOGISTICO NEI TRASPORTI: ASPETTI DEFINITORI 1. Premessa: il contesto ambientale della funzione trasporto. Da circa un paio di decenni si assiste in Italia ad un dinamico processo evolutivo nel settore dei trasporti; fino agli anni Settanta, infatti, il trasporto era considerato dal mondo dell’industria esclusivamente come soluzione alla necessità di spostamento di prodotti tra luoghi diversi, e ciò faceva sì che la preoccupazione maggiore, per gli operatori del settore, riguardasse l’incidenza dei costi piuttosto che la qualità del servizio. Oggi, invece, a fronte di un aumento quantitativo e qualitativo dei bisogni dei consumatori, alla crescente ed inarrestabile internazionalizzazione della produzione e dei consumi, all’aumento della complessità ambientale ed al rapido sviluppo tecnologico, il trasporto per l’industria costituisce un nuovo modo di intendere le attività produttive, che sempre più richiede decisioni appropriate e tempestive 1 . Se in passato la mancanza di standardizzazione nelle unità di carico, la difficoltà delle comunicazioni a lungo raggio e la necessità di soste interminabili nelle aree di trasbordo costringevano a frammentare il ciclo del trasporto delle merci (che veniva suddiviso tra una pluralità di operatori, ciascuno dei quali specializzato nel proprio settore), attualmente sta acquistando sempre più rilevanza il cd. trasporto multimodale, inteso non come semplice sequenza di trasporti unimodali, ma come integrazione funzionale tra i diversi modi di trasporto al fine di realizzare un unico e complesso processo operativo 2 . Alla diffusione di tale fenomeno hanno contribuito sicuramente anche la costruzione di infrastrutture moderne, lo sviluppo delle telecomunicazioni e delle tecnologie informatiche, ma, in particolare, 1 RUSSO – FRATTASI, La logistica nei trasporti, in Manuale di logistica, a cura di BOATO, DE MARTINI, DI MEO, GROS, vol. III, Torino, 1992, pagg. 189 ss.; VITO, Le implicazioni strategiche dell’integrazione logistica, in Econ. e dir. Terz., 1995, n. 2, pagg. 541 ss. 2 RUSSO – FRATTASI, op cit., pag. 213; VITO, op. cit., pagg. 551 ss.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

interporti
logistica
outsourcing
supply chain
transit point
trasporti
distribuzione commerciale
prodotti farmaceutici
distribuzione urbana

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi