Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Telelavoro. Casi particolari in aziende italiane

Le esperienze riportate dimostrano che per lavorare lontani dalla tradizionale sede di lavoro non è necessario ''ricreare'' le strutture organizzative dell'organizzazione madre (gerarchie sistemi socio tecnici) o creare mini-organizzazioni terziarie, ma è sufficiente utilizzare le risorse singole, integrandole per mezzo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione come se fossero un virtuale ufficio centralizzato. In estrema sintesi, con il telelavoro è possibile distribuire sul territorio singole parti del complesso sistema organizzativo aziendale, mantenendone il controllo attraverso una connessione di tipo telematico.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Introduzione La società contemporanea è notevolmente mutata grazie al progresso e alle nuove tecnologie, mi riferisco in particolar modo al computer, e tutto lascia pensare che questo processo sia solo all’inizio. Questa grande innovazione tecnologica ha trasformato la nostra vita, i nostri comportamenti e con essa sono nate nuove opportunità, nuovi lavori e tante novità per il nostro modo di vivere e produrre. Una linea telefonica, un modem e un personal computer, così si diventa telelavoratori in carriera. Se per le nuove generazioni in cerca di occupazione il tradizionale posto fisso diventa un traguardo sempre più irraggiungibile, nuove forme di impiego nascono attraverso l’uso delle tecnologie informatiche. Già da tempo sociologi, economisti, manager puntano l’accento sul fatto che le telecomunicazioni stanno rivoluzionando il concetto di lavoro: le case, come anche i mezzi di locomozione e le stanze di albergo possono diventare uffici virtuali da cui, da un angolo di hi- tech, sarà possibile svolgere la propria mansione senza doversi recare in ufficio o presso l’azienda. L’idea è senza dubbio suggestiva: fuggire dalla schiavitù dei trasporti spostando i bit ed idee al posto delle persone può essere rapportabile ad una rivoluzione dei costumi e delle abitudini. Un lavoro non più organizzato in modo tradizionale, ma articolato in una rete di relazioni, di scambi, di aree business, comporta sicuramente una rivoluzione nella cultura organizzativa e cambiamenti a livello sociale e culturale. Il concetto di telelavoro è nato negli anni ’70 come una delle possibili risposte alla crisi petrolifera: si pensò che l’impiego delle tecnologie informatiche e telematiche, allora agli albori, avrebbe potuto

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Laura Fantoni Contatta »

Composta da 331 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1717 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.