Skip to content

Analisi comparativa tra edizione cartacea ed edizione elettronica di alcuni quotidiani a diffusione nazionale: il caso della Gran Bretagna e dell'Italia

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Ferri
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1998-99
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Piermarco Aroldi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 237

Al momento di decidere l’argomento di questa tesi, ci si è posti il problema di come rielaborare in modo originale la esperienze fatte in questi anni di studio coniugando la conoscenza delle lingue e in parte della cultura dei paesi stranieri con un argomento di attualità che riguardasse le nuove tecnologie ed i nuovi mezzi di comunicazione.
La ricerca che ci accingiamo a presentare è parsa essere una buona attualizzazione degli obiettivi dai quali eravamo partiti. La tesi verte infatti sull’analisi di quattro testate giornalistiche, due inglesi, Il Times e Il Guardian e due italiane, La Repubblica e il Corriere della Sera nella loro duplice veste cartacea ed elettronica. Sulla base di una vasta ricerca si è deciso di focalizzare l’attenzione sul rapporto che queste storiche testate hanno con le relative versioni on-line di modo da poterne evidenziare elementi di affinità e di differenziazione. La trattazione è stata divisa in due parti: la prima relativa ad un inquadramento storico dell’evoluzione dei mezzi di comunicazione ed in particolare della rete Internet e la seconda di analisi empirica di un campione.
Nel primo, capitolo dedicato alla rete e alla sua diffusione, viene enunciato il percorso e l’evoluzione che la rete ha subito nel corso degli anni. Si vedrà quindi come la rete telematica Arpanet, da strumento militare di difesa statunitense, sia diventata un nuovo e potente mezzo di comunicazione che tutti ora conosciamo sotto il termine Internet. L’esplosione di Internet come fenomeno di massa in questi ultimi anni ci ha portati anche alla descrizione di alcuni progetti relativi alla costituzione di ciò che viene chiamato Internet II, ovvero la creazione di una struttura secondaria da affiancare ad Internet per migliorarne le prestazioni. Non manca inoltre uno spazio dedicato al fenomeno della comunicazione globale che è stata possibile grazie alla riduzione dei costi delle comunicazioni dovuta appunto all’espansione delle reti telematiche. All’interno di questo fenomeno, che viene oggi definito con il termine globalizzazione, è risultato interessante notare come anche il mercato, e non solo l’informazione, sia in una fase di continuo mutamento con l’introduzione del commercio elettronico.
La seconda parte del primo capitolo è stata invece dedicata alla grande ragnatela di siti denominata World Wide Web e alle sue applicazioni con un particolare riferimento al fenomeno dell’interazione e della multimedialità. Non mancano inoltre cenni sull’ipertesto, elemento fondante per la fruizione delle pagine presenti all’interno del Web stesso. Esso rappresenta la possibilità di ottenere una scrittura non sequenziale ma, al contrario, aperta alla vasta potenzialità di una rete di blocchi di testo, ciascuno individuabile nella propria autonomia e al contempo collegato ad altri. L’ipertesto risulta essere una struttura organizzata di documenti ciascuno dei quali corrisponde ad un testo scritto, ad un’immagine, o a un filmato, collegato in modo tale da permettere il passaggio diretto da uno all’altro grazie alla sua struttura reticolare. In pratica l’ipertesto ci permette di navigare tramite l’utilizzo dei link presenti nelle pagine detti anche collegamenti ipertestuali.
Il secondo capitolo ha come oggetto principale la descrizione della nascita e dell’evoluzione del giornale elettronico e dei vari mutamenti che questa nascita ha portato all’interno del mondo dell’informazione. In primo luogo un mutamento relativo alla modalità di accesso delle informazioni: per consultare un giornale on-line si ha la necessità di avere a disposizione una serie di strumenti quali computer, modem e un collegamento alla rete. In secondo luogo un mutamento del ruolo delle figure professionali che forniscono l’informazione stessa, cioè del redattore e dell’editore.
E’ stato inoltre interessante vedere come, all’interno di questa serie di cambiamenti nell’ambito informativo si collochi il nuovo metodo per fornire informazione on-line denominata “push”. Si tratta infatti di una modalità molto particolare che ha come obiettivo quello di sostituire l’attuale sistema nel quale il consumatore “tira” a sè l’informazione, con un altro basato su applicazioni che “spingono” i dati stessi verso il lettore. Il “Daily Me” o giornale personalizzato è un ottimo esempio di come sia stato applicato questo sistema di spinta dell’informazione nei confronti dei navigatori. Il giornale personalizzato è a tutti gli effetti un giornale fatto su misura per ogni utente: sarà il giornale stesso a fornire, in base alle indicazioni dell’utente, le informazioni ritenute “pertinenti”.
Verranno infine analizzati, sempre all’interno del secondo capitolo i pregi e i difetti del giornale elettronico.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Al momento di decidere l’argomento di questa tesi, ci si è posti il problema di come rielaborare in modo originale la esperienze fatte in questi anni di studio coniugando la conoscenza delle lingue e in parte della cultura dei paesi stranieri con un argomento di attualità che riguardasse le nuove tecnologie ed i nuovi mezzi di comunicazione. La ricerca che ci accingiamo a presentare è parsa essere una buona attualizzazione degli obiettivi dai quali eravamo partiti. La tesi verte infatti sull’analisi di quattro testate giornalistiche, due inglesi, Il Times e Il Guardian e due italiane, La Repubblica e il Corriere della Sera nella loro duplice veste cartacea ed elettronica. Sulla base di una vasta ricerca si è deciso di focalizzare l’attenzione sul rapporto che queste storiche testate hanno con le relative versioni on-line di modo da poterne evidenziare elementi di affinità e di differenziazione. La trattazione è stata divisa in due parti: la prima relativa ad un inquadramento storico dell’evoluzione dei mezzi di comunicazione ed in particolare della rete Internet e la seconda di analisi empirica di un campione. Nel primo, capitolo dedicato alla rete e alla sua diffusione, viene enunciato il percorso e l’evoluzione che la rete ha subito nel corso degli

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

giornali on line
giornalismo
internet
quotidiani
giornali elettronici

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi