Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Complesso residenziale per studenti e servizi nell'area industriale dell'ex Miralanza a Roma

Il progetto concerne la realizzazione di un complesso residenziale per circa seicento studenti e servizi nell’area industriale dell’ex Miralanza a Roma, situata sulla riva destra del Tevere l’area costituisce quindi un’enclave circondata da un lato dal fiume, e su tre lati dagli intensivi edificati negli anni 50 e 60 lungo viale Marconi. Attualmente l’area si presenta come una grande area separata rispetto gli insediamenti residenziali circostanti e costellata di ciò che resta delle strutture produttive di un tempo.
L’intervento progettuale punta alla formazione di un nuovo tessuto urbano sistema che nell’insieme avesse un carattere di varietà strutturato sull’eliminazione della maggior parte dei vecchi edifici industriali e centrato sull’elemento primario della composizione di questa parte della città: il grande gazometro, immagine simbolica della storia industriale dell’Ostiense.
Un cuneo centrale(arredato a verde) è in asse al gazometro gerarchizza l’area e la divide in due aree dove si dispongono le residenze (torri e linee). Queste in parte sono aggregate come parte riconoscibile della città configurata secondo assi rigidi che ricuciono con gli allineamenti degli intensivi di viale Marconi e sono le quattro perimetrali, un’altra parte è aggregata secondo una diversa inclinazione dettata dalla direzione del fiume; In testata al cuneo verde incastonato tra gli intensivi è posizionato un centro commerciale e sopra di esso degli uffici universitari; all’estremo opposto un sistema di scesa al fiume con incluso un anfiteatro all’aperto che ha come quinta una facciata del secondo teatro di Roma (Teatro India).
Altri elementi compositivi urbani sono:
- la realizzazione del camminamento pedonale, che mette in rapporto la città consolidata con il fiume esso infatti parte da viale Marconi e arriva al fiume dopo una progressione di spazi, camminamento che sorge in un punto notevole della città infatti da questo punto finiscono i muraglioni di contenimento del fiume e inizia la configurazione naturale degli argini del fiume
- la realizzazione di un percorso scavato e inclinato secondo la direzione del fiume collega le due aree divise dal cuneo centrale esso permette l’accesso ai parcheggi alla mediateca alla mensa (con spazio antistante all’esterno) ed ai laboratori.

Mostra/Nascondi contenuto.

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Luigi Pazzelli Contatta »

Composta da 12 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2796 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.