Skip to content

Sistema per la risoluzione interattiva dei problemi di meccanica

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Antonio Pierro
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Fisica
  Relatore: Giorgio Maggi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 95

L’idea principale che ci ha spinto a realizzare questo lavoro, è stata quella di fornire agli studenti delle facoltà scientifiche un mezzo di preparazione all’esame scritto di Fisica I.
Con questa tesi si e’ voluto verificare la fattibilità di uno strumento interattivo in grado di guidare gli studenti nella risoluzione di problemi di meccanica mirante a:

· insegnare una strategia per impostare e risolvere i problemi di meccanica
· cercare di rimuovere alcuni dei preconcetti che frequentemente si riscontrano nella loro risoluzione.

Facendo una ricerca in rete ho potuto consultare diversi materiali che offrono un supporto alla preparazione dei problemi di meccanica che possono essere suddivisi in due distinte categorie:

· da un lato sono disponibili su diversi siti (vedi cap. 1) strumenti interattivi consistenti in quiz a risposta multipla, particolarmente utili per una valutazione dello stato di preparazione dello studente, ma che si dimostrano non adatti ad insegnare il metodo con cui affrontare l’impostazione della soluzione di un problema di meccanica.
· dall’altro esistono diversi siti che riportano un certo numero di problemi di meccanica insieme alle relative soluzioni.

Il vantaggio di questi siti web rispetto agli eserciziari stampati è che la soluzione del problema viene presentata solo su richiesta: così facendo si spera che lo studente, una volta letta la traccia, provi a risolvere il problema in maniera autonoma e solo alla fine controlli la propria soluzione con quella suggerita.
Questo tipo di approccio è sicuramente didatticamente più valido in quanto la soluzione degli esercizi è impostata nella maniera corretta anche se, come spesso accade negli eserciziari a stampa, si evita di richiamare per ogni esercizio i teoremi utilizzati o di citare le giustificazioni usate nei vari passaggi, preferendo rinviare o a qualche esercizio precedente o alle note teoriche introduttive.
In questo approccio risulta comunque insoddisfacente la valutazione dell’apprendimento, in quanto questa è lasciata allo studente stesso nel momento in cui confronta la propria soluzione con quella suggerita, oppure viene attuata controllando i risultati numerici finali. Non si ha cioè nessuna possibilità di valutare l’impostazione del problema e la strategia usata per arrivare alla soluzione. Molto spesso succede che si arriva comunque al risultato numerico corretto pur passando attraverso una serie di gravi errori concettuali: è chiaro quindi per poter valutare la capacità di impostazione di un problema occorre verificare ogni singolo passo della soluzione, ogni relazione utilizzata e le giustificazioni addotte. Fare cioè quello che si fa durante la correzione di un compito scritto, in cui oltre al risultato numerico finale, molta importanza viene data alle equazioni utilizzate e all’approccio seguito.
Si è cercato dunque di realizzare un strumento interattivo in grado di controllare i vari passi della soluzione di un problema di meccanica, a cominciare dall’introduzione del sistema di riferimento, l’individuazione delle forze, la costruzione del diagramma del corpo libero, l’impostazione della seconda legge di Newton o delle leggi di conservazione, la risoluzione del problema fino al risultato numerico finale. Lo strumento realizzato, essendo in grado di controllare ogni singolo passo nella risoluzione dell’esercizio, è anche in grado di intervenire rapidamente in caso di errore e suggerire la strada metodologicamente corretta. Lo studente quindi è costretto a seguire un percorso predefinito, ma soprattutto a riflettere su ogni singolo passo del percorso perché per ogni passo è richiesta una giustificazione: la speranza è che, una volta completato tutto il percorso, fornite tutte le giustificazioni del caso, gli stessi metodi e le stesse giustificazioni vengano utilizzati per risolvere qualunque altro problema di meccanica.
Il pacchetto software realizzato, sebbene non ancora ad un livello da essere diffuso tra gli studenti, può essere considerato soddisfacente, dimostrando che la realizzazione dell’obiettivo che ci eravamo proposti può essere raggiunto.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione L’idea principale che ci ha spinto a realizzare questo lavoro, è stata quella di fornire agli studenti delle facoltà scientifiche un mezzo di preparazione all’esame scritto di Fisica I. Non ci si può aspettare che lo studente arrivi a comprendere la meccanica attraverso la sola presentazione orale, per quanto lucida essa possa essere. Assolutamente essenziali per esercitarsi con gli strumenti della teoria, sono gli esercizi che permettono di sviluppare la capacità di applicare e utilizzare le leggi del moto. Dalla mia esperienza personale mi sono reso conto che gli studenti tendono a separare la preparazione della prova orale dalla prova scritta, e in quest’ultimo caso basano la loro preparazione sulla memorizzazione di un arido elenco di formule e dello svolgimento di alcuni esercizi (a volte numerosi). A parte l’estrema difficoltà dell’impresa, non è affatto garantito che una preparazione così nozionistica dia buoni frutti! Infatti, quando si cerca di risolvere un problema con uno schema diverso da quelli noti (anche soltanto perché ne raggruppa e mescola più d’uno), non si sa più da dove cominciare. Con questa tesi si e’ voluto verificare la fattibilità di uno strumento interattivo in grado di guidare gli studenti nella risoluzione di problemi di meccanica mirante a: • insegnare una strategia per impostare e risolvere i problemi di meccanica • cercare di rimuovere alcuni dei preconcetti che frequentemente si riscontrano nella loro risoluzione. Facendo una ricerca in rete ho potuto consultare diversi materiali che offrono un supporto alla preparazione dei problemi di meccanica che possono essere suddivisi in due distinte categorie: • da un lato sono disponibili su diversi siti (vedi cap. 1) strumenti interattivi consistenti in quiz a risposta multipla, particolarmente utili per una valutazione dello stato di preparazione dello studente, ma che si dimostrano non adatti ad insegnare il metodo con cui affrontare l’impostazione della soluzione di un problema di meccanica. • dall’altro esistono diversi siti che riportano un certo numero di problemi di meccanica insieme alle relative soluzioni. Il vantaggio di questi siti web rispetto agli eserciziari stampati è che la soluzione del problema viene presentata solo su richiesta: così facendo si spera che lo studente, una volta letta la traccia, provi a risolvere il problema in maniera

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

meccanica
problemi di meccanica
didattica della fisica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi