Skip to content

Problemi e prospettive per la promozione di un turismo sostenibile attraverso l'analisi di un caso (Santa Margherita Ligure)

Informazioni tesi

  Autore: Fabio Ceccherini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1998-99
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: Scienze Ambientali
  Corso: Scienze Ambientali
  Relatore: Aldo Borsese
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 211

La tesi si articola in due parti. Nella prima sono state effettuate un certo numero di indagini che hanno permesso di fotografare la situazione attuale dell'industria turistica e del problema:
- aspetti economici;
- aspetti ambientali;
- evoluzione del pensiero ambientale nel turismo;
- strumenti ed iniziative per un turismo sostenibile;
- la formazione turistica.
Nella seconda parte, in base alle indagini effettuate, sono stati individuati due interlocutori ''privilegiati'' dove intervenire potrebbe dare grossi risultati per il raggiungimento dell'obiettivo preposto: l'albergo e il tour operator.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 1 INTRODUZIONE In questo capitolo introduttivo, sono fornite informazioni utili per inquadrare la ricerca effettuata. A questo proposito sono esplicitate le motivazioni che hanno condotto a questa ricerca, sono indicati gli obiettivi più importanti che si è ritenuto utile conseguire, l’approccio metodologico e il percorso adottato. 1.1 MOTIVAZIONI E OBIETTIVI Il degrado provocato dall’inquinamento (atmosferico, acustico, elettromagnetico, ecc.) è indubbiamente elevato e lo si può constatare quotidianamente. D’altra parte i mass media, seppure spesso in modo superficiale e allarmistico, affrontano la questione ambientale sempre più frequentemente: incidenti industriali, effetto serra, ozono stratosferico, ecc. sono temi portati sistematicamente all’attenzione di tutti. Si può affermare che c’è una crescente sensibilità sociale verso i temi ambientali e si assiste a sempre più numerose denunce di cause di danni ambientali sia da parte degli abitanti dei Paesi più industrializzati sia delle associazioni ambientaliste. L’insostenibilità delle città inquinate e il degrado ambientale ha condotto anche numerosi cittadini dei Paesi ricchi (in concomitanza di un benessere diffuso e di una maggior quantità di tempo libero disponibile) ad allontanarsi sempre più, seppure temporaneamente, dalle proprie abitazioni attivando veri e propri flussi migratori, concentrati soprattutto in certi periodi dell’anno, verso località in cui è ancora possibile respirare aria pulita, bagnarsi in acque non inquinate o godere del piacere dell’assenza dei rumori. Conseguentemente, l’industria del turismo ha acquisito un ruolo rilevante nell’economia mondiale, coinvolgendo ogni anno milioni di persone. Tale industria, tuttavia, con il suo affermarsi senza alcun tipo di vincoli e regolamentazioni, ha cominciato ad occupare spazi, distruggere ecosistemi, sfruttare risorse naturali, determinando un grosso impatto ambientale. Se a ciò si aggiunge l’inconsapevolezza diffusa in quasi tutti cittadini che molti problemi ambientali sono causati dal loro stessi comportamento consumistico, si può constatare che in molte realtà turistiche, situate in ambienti con equilibri molto delicati e gestite tenendo conto solo dell’aspetto economico, si ritrovano le stesse condizioni di degrado ambientale delle città da cui si è fuggiti. Oggi, anche se in notevole ritardo, il mondo politico, la comunità scientifica, gli amministratori delle località turistiche direttamente interessate a questi problemi e alcuni operatori particolarmente sensibili hanno cominciato a preoccuparsi più intensamente degli aspetti ambientali legati al turismo, nel tentativo di riconciliare l’industria turistica con la sua risorsa fondamentale, l’ambiente. Purtroppo però, la maggior parte delle azioni intraprese o non sono percepite o rimangono casi isolati. L’attenzione verso l’ambiente è ancora del tutto insufficiente sia da parte degli operatori turistici pubblici sia di quelli privati, sempre più interessati agli aspetti economici del fenomeno. Si rende allora necessario, soprattutto in Italia, quarto Paese al mondo tra quelli più visitati, diffondere il più presto possibile la consapevolezza dell’importanza che ricopre un ambiente non degradato e gestito consapevolmente al fine di un consolidamento duraturo del turismo e di tutte le attività ad esso collegate.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

santa margherita ligure
turismo
ambientalismo
impatto ambientale
turismo sostenibile
infrastrutture turistiche

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi