Skip to content

Realizzazione di strutture sub-micrometriche e studio delle loro proprietà magnetiche

Informazioni tesi

  Autore: Patrizio Candeloro
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1999-00
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Fisica
  Relatore: Giovanni Carlotti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 114

PATTERNED MAGNETIC FILMS: FABBRICAZIONE E CARATTERIZZAZIONE

- P. Candeloro -

Negli ultimi decenni è stato rivolto un grande interesse verso matrici di wire, dot e antidot magnetici, sia per le loro potenziali applicazioni nei mezzi di registrazione magnetica, sia per lo studio di fenomeni in sistemi a dimensionalità ridotta. Comunque l’impiego di micro- e nano-strutture nei mezzi di registrazione ad alta densità di dati e nelle RAM non volatili non è banale: le piccole dimensioni laterali delle “isole” magnetiche e la loro ridotta distanza accrescono l’interazione dipolare fra essi, influenzando le loro proprietà statiche e dinamiche. Inoltre, rispetto al caso di un film continuo, si hanno alcuni effetti nuovi dovuti al confinamento laterale delle strutture, come ad esempio la quantizzazione delle onde di spin. Questi ultimi effetti sono interessanti anche da un punto di vista fondamentale.
In questo lavoro sono usate tecniche litografiche, Electron Beam Lithography (EBL) e X-Ray Lithography (XRL), per preparare matrici di strutture magnetiche sub-micrometriche con diversi materiali e geometrie. In particolare, con la litografia elettronica (EBL) sono state preparate matrici di dot quadrati e antidot triangolari di Permalloy (Fe20Ni80) e maschere per raggi X, mentre queste ultime sono state usate nella litografia X (XRL) per lavorare un film di Nichel e un multistratoand Co-Au. L’uso combinato di EBL e XRL ci ha permesso di lavorare film spessi con buone risoluzioni laterali: le dimensioni dei dot vanno da 2micron a 250nm e le loro spaziature da 4micron a 100nm, mentre gli spessori sono compresi fra 100Å e 350Å; tutte le aree lavorate sono (1x1)mm^2. Per la litografia elettronica dei dot quadrati e triangolari è stato usato un resist negativo amplificato chimicamente (SAL601); poi il disegno ottenuto sul resist è stato trasferito sul Permalloy mediante ion-milling. Per la fabbricazione delle maschere per raggi X (sempre con litografia elettronica) sono state usate delle membrane di nitruro di Si (Si3N4) spesse 100nm, depositate su un wafer di Si da 300micron e coperte con un base-plating di Cr-Au: per la litografia è stato usato un resist positivo amplificato chimicamente (UV III) e le strutture di resist sono state sfruttate come maschera per la crescita elettrolitica di 350nm di oro, al fine di ottenere un buon contrasto nella litografia X. Quest’ultima è stata eseguita con uno spesso (800nm) strato di resist SAL601 e con un processo RIE (Reactive Ion Etching) il disegno è stato trasferito dal resist sul film di Nichel e sul multistrato Co-Au.
Le proprietà magnetiche dei campioni prodotti sono state studiate mediante Microscopia a Forza Magnetica (MFM), Brillouin Light Scattering (BLS) e Effetto Kerr Magneto-Ottico (MOKE). In alcuni casi (dot quadrati di Permalloy), le misure MFM mostrano chiaramente la configurazione a domini e la loro evoluzione durante un ciclo di isteresi, mettendo in evidenza una debole interazione dipolare fra i dot; inoltre le misure BLS permettono di osservare la quantizzazione del modo Damon-Eshbach delle onde di spin. Mediante BLS, in tutti gli altri casi, si ottiene il fattore di demgnetizzazione delle strutture e si trova un buon accordo con i valori teorici attesi. Nel caso del multistrato Co-Au, che ha magnetizzazione perpendicolare, il confinamento laterale dei dot contribuisce a spingere la magnetizzazione fuori dal piano del film e questo fatto è rilevato dalle misure BLS. Infine, in tutti i casi, il paragone fra le misure MOKE del film continuo e quelle dei film lavorati, mette in evidenza forti effetti dovuti al confinamento laterale: nei dot di Nichel l’anisotropia magnetica del film è totalmente modificata dall’anisotropia di forma, a tal punto che la direzione di facile magnetizzazione del film continuo diventa la direzione difficile nel caso delle strutture confinate.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Richard Feynmann, in un discorso per la conferenza annuale della Societa` di Fisica Amer- icana del 1959, illustrava come fosse teoricamente possibile scrivere i 24 volumi dell’Enci- clopedia Britannica sulla testa di uno spillo, a condizione che si creasse una ‘penna’ con cui scrivere caratteri 25 mila volte piu` piccoli di quelli di stampa. Egli fu il primo a ispirare ricerche sulle nanotecnologie e il suo discorso si e` rivelato profetico. Oggi infatti, la miniaturizzazione dei sistemi, oltre ad essere una realta` concreta, e`an- che una delle chiavi decisive che hanno permesso di raggiungere l’attuale stato tecnologico. Ad aprire la strada in questa direzione e` stata la micro-elettronica, i cui vantaggi sono stati tali da stimolare fortemente lo sviluppo dei processi di micro e nano-fabbricazione; seguen- do quest’esempio si sono poi sviluppate micro-ottica e micro-meccanica. La quantita`di dispostivi prodotti fornisce un’idea di quanto oggi sia importante la nano-fabbricazione: microprocessori, memorie RAM, chipset e in generale tutto cio` che si puo` racchiudere in un chip (come esempi di micro-elettronica); microspecchi, ologrammi per vari usi, lenti ultraleggere, ottiche diffrattive, lenti di Fresnel o Zone Plates per la focalizzazione di raggi X (micro-ottica); sensori fisici (come gli accelerometri contenuti negli airbag) e microuten- sili vari (micro-meccanica). Per quanto riguarda il campo delle nanostrutture magnetiche, durante l’ultimo decennio e` stato compiuto un notevole sforzo sia sperimentale che teorico versolostudiodifilm ultrasottili, multistrati e nanoparticelle disperse. Piu` di recente, tecniche litografiche come quelle ricordate sopra sono state impiegate con successo nella produzione di matrici ordinate di dot, antidot e fili magnetici. Questo ha aperto la strada per l’applicazione di questo tipo di strutture nel campo dei mezzi di registrazione ad alta densita`, delle memorie magnetiche random non volatili e dei sensori. Oltre alle applicazioni tecnologiche appena menzionate, negli ultimi anni la nanofabbri- i

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

magnetismo
antidot magnetici
dot magnetici
proprietà magnetiche

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi