Skip to content

Conoscenza e processi di knowledge management all'interno delle organizzazioni: un'analisi teorico-empirica

Informazioni tesi

  Autore: oreste Andrea Scarpino
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2000-01
  Università: Università degli Studi di Pavia
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Alessandro Frova
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 224

Questa tesi prende in esame due concetti oggi molto considerati e studiati anche nelle loro implicazioni, soprattutto all'interno delle organizzazioni economiche, mi riferisco alla conoscenza e al Knowledge Management. Si può affermare, a ragion veduta, che la conoscenza rappresenta uno dei più importanti fattori per la creazione ed il mantenimento di un vantaggio competitivo sostenibile.
La tesi è stata suddivisa in due parti, oltre a quella breve dedicata alle conclusioni. Nella prima s'illustra un'analisi teorica di questi concetti, mentre nella seconda si espone un'analisi empirica.
All'interno della prima parte ho voluto introdurre e analizzare soprattutto il concetto di conoscenza, che sarà al centro di tutto il lavoro e intorno al quale si è poi sviluppata la nuova disciplina del Knowledge Management. Per fare questo, ho cercato di presentare un quadro teorico di riferimento che, in base a quanto incontrato in letteratura, fosse il più completo possibile e che avesse anche una sua coerenza interna. Ho creduto, infatti, che fosse molto importante impostare il lavoro su solide e ragionate basi teoriche, in modo che la presentazione degli argomenti mantenesse una sua unitarietà logica lungo tutto il corso del lavoro. I concetti approfonditi in questa prima parte sono: dati, informazioni e conoscenza, sistema dei valori ed esperienza, ''constructionist perspective'', una tassonomia di alcune possibili categorie della conoscenza, il processo di creazione e quello di codificazione della conoscenza, la rilevazione e la rappresentazione della conoscenza, distinzione tra conoscenza tacita e conoscenza esplicita
Per quanto riguarda invece la parte della tesi dedicata al processo di creazione della conoscenza, si prenderà in esame il rinomato modello S.E.C.I. sviluppato da Nonaka e Takeuchi, che spiega come nasce e si sviluppa questo processo, considerando le sue dimensioni epistemologiche, ontologiche, le condizioni che lo ostacolano e quelle che al contrario lo favoriscono. Si cercherà quindi di evidenziare come un processo di creazione della conoscenza e il suo successivo sviluppo possano essere fortemente influenzati dal contesto all'interno del quale si opera, dimostrando la grande importanza che questo tema, e in particolare l'aspetto culturale, hanno ormai assunto, non solo per consentire un'analisi approfondita di queste tematiche, ma anche e soprattutto nella pratica quotidiana. Si accenneranno brevemente anche quelle che ho individuato essere le principali modalità di acquisizione della conoscenza per un'organizzazione (acquisizione, consulenza…).

Dopo questi capitoli teorici, prettamente focalizzati sul concetto di conoscenza, si farà una breve presentazione del Knowledge Management, dandone una definizione chiara, sintetica, e soprattutto coerente con quanto scritto fin lì riguardo alla conoscenza. Se ne illustreranno poi alcuni dei suoi principali aspetti, con particolari riferimenti alle possibili implementazioni dei sistemi di Knowledge Management e alla tecnologia. In ogni caso il tentativo in questa parte è di focalizzare bene l'attenzione sugli elementi e sulle implicazioni fondamentali del Knowledge Management per un'organizzazione.
Dopodiché, comincia la parte pratica del lavoro, che si basa sull'analisi dei responsi ottenuti da un questionario che ho diffuso all'interno di alcune grandi società internazionali di consulenza di servizi professionali alle imprese. In un breve capitolo, ho quindi illustrato le motivazioni che mi hanno spinto a scegliere il questionario come strumento operativo di analisi (accompagnato anche da alcuni colloqui che ho avuto con alcuni rappresentanti di queste imprese), e le ipotesi su cui ho poi costruito le domande. Saranno infine proposti un'analisi delle risposte pervenute, e poi un ulteriore approfondimento di queste sulla base di un particolare parametro: ovverosia i mesi trascorsi all'interno dell'attuale società delle persone che hanno risposto al questionario, per verificare se potessero sorgere differenze di opinioni rilevanti rispetto alle persone con una minore permanenza all'interno dell'impresa.
In ultimo, si faranno le considerazioni finali, in cui tenterò di sintetizzare il più coerentemente possibile, i passi fondamentali della parte teorica con i risultati cui sono pervenuto nella parte pratica mettendo in evidenza gli elementi a mio avviso più significativi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Questa tesi prende in esame due concetti oggi molto considerati e studiati anche nelle loro implicazioni, soprattutto all'interno delle organizzazioni economiche, mi riferisco alla conoscenza e al Knowledge Management. Le motivazioni che mi hanno spinto ad affrontare questi argomenti sono più che altro legate alla curiosità di approfondire due tematiche, soprattutto quella relativa alla conoscenza, così apparentemente poco connesse con l'Economia. Durante tutta la preparazione del lavoro ho invece avuto modo di verificare quanto siano strettamente interrelate una con l'altra e quanto siano diventati estremamente importanti per qualsiasi tipo di organizzazione, pubblica o privata che sia. Si può affermare, a ragion veduta, che la conoscenza rappresenta uno dei più importanti fattori per la creazione ed il mantenimento di un vantaggio competitivo sostenibile. La tesi è stata suddivisa in due parti, oltre a quella breve dedicata alle conclusioni. Nella prima s'illustra un'analisi teorica di questi concetti, mentre nella seconda si espone un'analisi empirica. All'interno della prima parte ho voluto introdurre e analizzare soprattutto il concetto di conoscenza, che sarà al centro di tutto il lavoro e intorno al quale si è poi sviluppata la nuova disciplina del Knowledge Management. Per fare questo, ho cercato di presentare un quadro teorico di riferimento che, in base a quanto incontrato in letteratura, fosse il più completo possibile

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi