Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sintesi e caratterizzazione chimico-fisica di materiali anodici per accumulatori leggeri

In questo lavoro si è studiato il biossido di stagno come materiale anodico per accumulatori litio-ione. Il materiale in esame è stato analizzato con tecniche chimico-fisiche (TGA, SEM, RaggiX) ed elettrochimiche. Si è inoltre assemblato un accumulatore con un anodo a base di biossido di stagno ed un catodo simile a quelli presenti negli accumulatori presenti sul mercato.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 CAPITOLO 1 1.1 Introduzione Negli ultimi decenni si è assistito ad una crescita del mercato dell’ elettronica avvenuta con ritmi elevatissimi. Tanto per fare un esempio, basti pensare al mercato dei telefoni cellulari, il cui numero in Italia in pochi anni è divenuto tale da eguagliare quello dei telefoni fissi1. Questa enorme diffusione di apparecchiature elettriche ha fornito la spinta anche al mercato delle pile e degli accumulatori, la cui durata (ovvero il tempo di scarica) è di fondamentale importanza per il corretto funzionamento del sistema in cui sono inseriti. Negli anni si è quindi assistito allo sviluppo di sistemi elettrochimici nuovi e con maggiore densità di energia, capaci di sostituire i sistemi convenzionali e di garantire maggiore efficienza 2, 3. In questo campo i parametri su cui si lavora sono: la corrente erogata, il potenziale di lavoro e l’ efficienza del processo, ovvero la capacità che ha un accumulatore di scambiare per ogni ciclo di carica e scarica la stessa quantità di carica. Un terzo parametro da tenere sempre presente è l’ impatto ambientale che tecnologie di questo tipo presentano. Negli anni ’60 si è visto che sistemi in cui l’ anodo era costituito da un metallo alcalino avevano prestazioni interessanti dal punto di vista energetico. I metalli

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Giuseppe Savo Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 898 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.