Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La riforma dell'ordinamento giudiziario nell'Inghilterra di fine '800

Le Corti Superiori di giustizia rappresentano in Inghilterra un vero e proprio potere. In primo luogo è ad esse che si deve, storicamente, l’elaborazione della Common Law e dell’equity. La situazione è cambiata nel nostro secolo, ma non è intervenuta nessuna codificazione tale da far pensare ai giuristi inglesi che la fonte primaria del diritto sia ormai la legge. In Inghilterra non si dimentica il ruolo che è stato svolto, storicamente, dalle Corti per introdurre e garantire le libertà inglesi. Sono molti a pensare che questo ruolo non sia tramontato, e che l’esistenza di un potere giudiziario può costituire un utile contrappeso all’alleanza fra governo e parlamento. Si può considerare una regola della prassi costituzionale il principio secondo cui nessuna decisione su una controversia può essere assunta senza il controllo delle Corti superiori di giustizia, riconoscendosi in certo qual modo un diritto naturale del potere giudiziario a conoscere tali questioni. L’esistenza di un potere giudiziario pienamente indipendente e altamente rispettato appare indispensabile al buon funzionamento delle istituzioni inglesi, alla formazione e al consolidamento delle quali le corti hanno potentemente contribuito nel corso della storia
Alcune norme del diritto inglese permettono di rendersi conto di questa importanza riconosciuta alle Corti superiori. Tutti i giudizi di natura contenziosa vengono definiti in Inghilterra dalla Supreme Court of Judicature, o perlomeno sotto il controllo di questa Corte, siano tali giudizi di natura civile, penale o amministrativo. La High Court of Justice e la Crown Court possono in tutti i casi essere adite direttamente delle parti Esse si spoglieranno normalmente del giudizio, per evitare di essere sovraccaricate, allorchè non vi sia alcun inconveniente nel affidare la causa all’organo giudiziario inferiore, ma spetta loro pronunciarsi discrezionalmente al riguardo; e possono altresì, in qualsiasi momento, avocare a sé qualsiasi processo già in corso presso qualche altra Corte. High Court of Justice e Crown Court hanno davvero pienezza di giurisdizione in Inghilterra, sotto il controllo della Court of Appeal e della Camera dei Lords
Sovrane nell’elaborazione del diritto, le Corti superiori sono egualmente sovrane nella sua amministrazione. Il regolamento di procedura della Corte suprema è opera di una commissione nella quale dominano i giudici.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO I I JUDICATURE ACTS (1873-75)

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Franco Eliseo Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4924 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.