Skip to content

La comunicazione interpersonale sulle chat

Informazioni tesi

  Autore: Raffaella Diddi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2000-01
  Università: Università degli Studi di Urbino
  Facoltà: Sociologia
  Corso: Sociologia
  Relatore: Claudio Baraldi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 225

Il mondo è in continuo cambiamento. Secondo Luhmann, fino ad oggi la società ha subito diverse differenziazioni: differenziazione in sistemi parziali simili; differenziazione centro/periferia; differenziazione gerarchica di strati; differenziazione funzionale. I sistemi in cui è differenziata la nostra società hanno come operazione fondamentale la comunicazione. A partire da questa premessa ho analizzato i sistemi sociali dal più semplice, l’interazione faccia-a-faccia, a quelli che richiedono maggiore riduzione della complessità e rendono la comunicazione un evento sempre più improbabile. Sempre a partire dalla prospettiva luhmanniana, ho analizzato i mezzi di comunicazione di massa ed il loro rapporto con i sistemi psichici. Fra questi mi sono dedicata con maggiore attenzione alla nascita e diffusione di Internet e delle chat, non solo da un punto di vista tecnico, ma soprattutto sociale. Cos’è cambiato nel modo di comunicare nella società moderna? Come si conciliano questa nuova forma di comunicazione con l’interazione faccia-a-faccia?
Per la mia ricerca mi sono servita della chat C6 che ho scaricato dal sito www.atlantide.it. Mi sono registrata alla chat compilando il profilo e scegliendo il mio nickname. Con la mia identità mi sono collegata in Rete tutte le sere per 30 giorni aspettando di essere contattata. La chat di C6 consente sia di tenere conversazioni in stanze con molti utenti sia in stanze separate. Io ho scelto la seconda possibilità. Ogni conversazione che ho registrato ha avuto una durata compresa fra i 60 ed i 120 minuti. Per la particolarità dello studio non mi è stato possibile né fissare a priori un tempo limite per ogni chat né un target preciso dei miei interlocutori.
La comunicazione nelle chat, innanzitutto, manca di una vera e propria comunicazione non verbale, ma questa carenza viene sopperita in parte attraverso l’uso degli smilyes, delle abbreviazioni e di elementi paralinguistici che rendono la scrittura simile all’oralità. Ma in chat vengono anche stravolti gli usuali concetti di spazio e tempo: si va oltre il senso del luogo e il tempo diventa anche spazio simbolico dove incontrarsi. Coloro che frequentano le chat lo fanno per i più disparati motivi: solitudine, handicap fisici, incontri di sesso; anche se è difficile, con l’andare del tempo, definire delle categorie precise. Ma la chat è anche e soprattutto divertimento e gioco. E per gioco intendo quella stessa attività impegnativa con la quale i bambini imparano a socializzare e a impersonare i ruoli. È un gioco dove si può metter alla prova la nuova identità che ogni chatter si crea prima di collegarsi e creare dei rapporti che, per quanto possa sembrare impossibile, sono carichi di aspettative, emozioni e impegnativi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Il mondo sta cambiando. Questo processo sta avvenendo ad una velocità tale che l’uomo sembra guardarlo con profondo stupore, quasi senza sapere dove porteranno tutti questi cambiamenti. Internet, cyberspazio, frontiera elettronica, mondi virtuali sono neologismi che con sempre maggiore forza entrano nei discorsi di tutti i giorni. L’obiettivo di questa tesi è di provare a mettere a confronto il mondo telematico e quello cosiddetto reale: vedere come interagiscono e come l’uno contribuisce a superare i limiti dell’altro. Argomento affascinante, ma intrigato da trattare. Purtroppo sull’argomento che andrò a trattare, la comunicazione interpersonale sulle chat, la bibliografia è varia ma non sempre facile da reperire. Se per la parte generale sulla società e sulla comunicazione mi sono basata su testi e manuali adottati anche nei programmi d’esame, per la parte riguardante Internet e le chat mi sono basata principalmente su documenti scaricati dalla Rete. I lavori

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi