Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Counseling e coaching per la formazione dei manager: l'esperienza di Bayer

Attraverso questo lavoro di tesi ho cercato di approfondire lo studio del coaching, una modalità formativa di cui si parla molto in questi ultimi anni e che interessa in particolare le imprese di medie e grandi dimensioni e le società di consulenza, in genere molto attente alla gestione e allo sviluppo delle proprie risorse umane.
Per mezzo del coaching le organizzazioni si propongono di migliorare la gestione dei propri collaboratori attraverso il lavoro del coach, che ha il compito di supportare le persone che gli vengono affidate in momenti critici dell'attività lavorativa, e soprattutto di impostare un percorso di sviluppo professionale a lungo termine. Oltre al coaching interno, alcune aziende si affidano anche a consulenti esterni (in genere solo per i top manager) per risolvere problemi di gestione dei collaboratori oppure per sviluppare la propria carriera. In entrambi i tipi di coaching lo strumento chiave è il colloquio di coaching.
Nella mia tesi ho analizzato un caso reale di coaching realizzato presso la Bayer SpA, con sede a Milano.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Questa tesi si propone di approfondire un aspetto ancora in gran parte inesplorato dalla letteratura italiana sulla formazione: la formazione individualizzata, con particolare riferimento al coaching. Se da un lato parole come counseling, coaching, tutoring e mentoring sono note alla maggior parte di coloro che si occupano di formazione, dall’altro è evidente che è diffusa una certa confusione a riguardo, e spesso i termini sono usati in modo intercambiabile. In questo lavoro cercherò di chiarire perché è nata l’esigenza di una formazione personalizzata e quali sono le proposte formative emergenti. In particolare approfondirò le somiglianze e le differenze tra i diversi approcci rivolti agli individui applicati in ambito lavorativo. Un’attenzione speciale sarà riservata al counseling, cioè un approccio di tipo clinico, che può trovare applicazione anche in psicologia del lavoro (orientamento professionale, counseling per superare momenti di difficoltà, counseling per lo sviluppo di carriera). Cercherò di chiarire perché, nonostante le sue innumerevoli potenzialità, il counseling fatichi a trovare spazio al di fuori dell’ambito socio-assistenziale. Successivamente descriverò approfonditamente il coaching, che sta invece guadagnandosi spazio nell’ambito della formazione aziendale e spiegherò le caratteristiche salienti dei due principali tipi di coaching: il coaching individuale dei manager per lo sviluppo della propria carriera e il coaching per il potenziamento delle competenza dei collaboratori. Infine analizzerò un caso di applicazione aziendale del coaching (in tutte e due le forme a cui ho accennato) da parte della Bayer Italia. Descriverò

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Paola Sala Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 15281 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 73 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.