Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Information technologies e processo edilizio - Applicazioni e prospettive per il progetto

Il lavoro ha per oggetto le Information Technologies - IT - applicate all'edilizia, in particolare al progetto.
Viene indagato il tema dell'uso delle IT quale strumento utile per agevolare e garantire il flusso di informazione tra gli operatori del processo edilizio. Il problema è analizzato dapprima in termini generali, si affronta poi in maniera specifica il tema delle IT riferito alla fase progettuale, vista come fulcro dell'intero processo.
Il capitolo primo definisce il processo edilizio come flusso di informazioni, e sostiene l'identità tra prodotto del processo e informazione.
Il capitolo secondo delinea problematiche relative alla diffusione delle IT in edilizia.
Il capitolo terzo affronta l'utilizzo delle IT per il progetto. Sono descritte alcune categorie di IT, scelte per caratteristiche e potenzialità.
Il capitolo quarto presenta alcuni casi studio, quali modello e verifica dell'efficacia delle IT per l'edilizia.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione La presente tesi di dottorato è nata nell'ambito delle attività di ricerca condotte presso il Dipartimento di Ingegneria dei Sistemi Edilizi e Territoriali del Politecnico di Milano, in particolare la ricerca sulla riqualificazione edilizia. Nel corso di tale lavoro si è tentato di definire un sistema informativo integrato di ausilio al progettista in tutte le fasi di un'operazione di riqualificazione. Si è anche realizzato un "metaprogetto" di un ipotetico software per integrare e gestire il complesso di problematiche legate al recupero edilizio. È perciò nata l'esigenza, fortemente sentita, di indagare, approfondire e definire quali tecnologie informatiche, e in che modo, possano essere di supporto all'attività progettuale. Ciò ha portato a realizzare il presente lavoro, che ha per oggetto l’utilizzo delle Information Technologies 1 - di seguito IT - applicate all'edilizia 2 , in particolare al progetto. Non si è ritenuto, infatti, di privilegiare l'aspetto della riqualificazione (seppure questo sia stato in prima battuta il motivo del lavoro di tesi), che è il campo specifico della menzionata ricerca, ma si è preferito indagare il panorama delle possibilità che lo sviluppo delle IT mette a disposizione degli operatori del processo edilizio. L'efficienza di quest'ultimo, visto come sistema complesso, è legata a un corretto uso e scambio di informazioni tra gli attori che al processo medesimo danno vita. Il lavoro affronta perciò il tema delle IT indagandone il ruolo quale strumento utile per agevolare e garantire il flusso di informazione tra gli operatori. Il problema è analizzato in prima battuta in termini generali, riferiti all'intero sistema edilizio, in secondo luogo si affronta in maniera più specifica il tema dell'uso delle 1 Accanto alla dizione Information Technologies - sintetizzata con l'acronimo IT - è diffusa anche quella, che sembra essere più esauriente, di Information and Communication Technologies - ICTs. In realtà le due lezioni sono da ritenersi equivalenti, anche se la seconda enfatizza la fase di comunicazione dell'informazione come a sé rispetto al trattamento della stessa. Un altro acronimo utilizzato dagli addetti ai lavori è ITC - Information Technologies in Construction - che circoscrive palesemente il campo di riferimento. Nel presente lavoro, dedicato al mondo delle costruzioni, si utilizzerà sempre la dizione IT, intesa come equivalente a ICT e, laddove non si faccia riferimento palese ad altri settori industriali, anche a ITC. 2 L'acronimo che generalmente accompagna quello delle IT, quando si fa riferimento all'edilizia, è AEC: Architecture, Engineering, Construction.

Tesi di Dottorato

Dipartimento: DISET

Autore: Vittorio Caffi Contatta »

Composta da 191 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2846 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.