Skip to content

Inquinamento elettromagnetico e potestà edilizia

Informazioni tesi

  Autore: Roberto Crognale
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2000-01
  Università: Università degli Studi di Macerata
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Daniela Gasparrini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 152

Presentazione tesi di laurea
Diritto Amministrativo:
“Inquinamento elettromagnetico e potestà edilizia”
di Roberto Crognale

Questa tesi di laurea è divisa sostanzialmente in quattro parti: 1) Introduzione; 2) 1° Capitolo – L’Inquinamento elettromagnetico; 3) 2° Capitolo – Gli strumenti edilizi; 4) 3°Capitolo – La giurisprudenza recente e la potestà edilizia.

Nella prima parte vengono illustrati in linea generale gli elementi essenziali della tesi quali le fonti e gli obbiettivi che questo lavoro si prefigge di raggiungere. Vengono messi in luce quali saranno i contenuti trattati e le linee di orientamento seguite per la stesura della tesi.

Nella seconda parte dopo una premessa sui campi elettromagnetici, per meglio capire cosa sono ed a quale tipo di campo ci si riferisce, si parla del rapporto che c’è tra elettrosmog e salute per iniziare così a comprendere la reale portata di questa forma di inquinamento. Si cita l’Organizzazione Mondiale della Sanità come fonte autorevole riconosciuta in tutto il mondo e si analizzano i pareri espressi in materia. Era doveroso citare l’ormai annosa questione di “Radio Vaticana” e la relazione svolta da un’ agenzia di sanità pubblica in seguito alla misurazione dei valori e degli effetti riscontrati. Il capitolo primo si chiude così con l’analisi ed il commento della legge quadro sulla protezione dai campi elettromagnetici L. 22/2/2001 n. 36.

Nella terza parte la tesi assume il significato più tecnicamente inteso dal punto di vista urbanistico – edilizio perché l’argomento centrale sono i titoli edilizi che costituiscono concretamente lo strumento attraverso il quale poter istallare una stazione radio-base. Vengono analizzati i titoli edilizi attraverso la loro evoluzione normativa singolarmente intesi. Nascita, prerogative, ambito di applicazione e ratio di concessione edilizia, autorizzazione edilizia e denuncia di inizio attività, vengono presi ed analizzati uno ad uno. Chi scrive ha ritenuto importante, alla luce del D.P.R. 6/6/2001 n. 380 che assumerà il ruolo di T.U. in materia edilizia a partire dal 1 gennaio 2002, compiere un operazione di integrazione fra le precedenti leggi in vigore e la nuova legge in modo da sottolinearne non solo gli aspetti identici ma soprattutto, cosa più importante, le innovazioni che il T.U. porterà alla materia.

Nella quarta parte si giunge alla fine di questo cammino che partendo dall’analisi della forma specifica di inquinamento e passando attraverso lo studio dei titoli edilizi necessari per l’ istallazione di ripetitori telefonici giunge a considerare ed analizzare l’orientamento della giurisprudenza italiana più recente degli ultimi due anni. I numerosi provvedimenti (sono 42 tra sentenze, ordinanze e decreti) adottati dalla giustizia amministrativa e civile, in ogni grado del giudizio, sono stati divisi dapprima in relazione al titolo edilizio impugnato. Successivamente sono state prese in considerazione quelle pronunce connotate da una portata innovativa o caratterizzate da particolarità della decisione stessa. Molta importanza si è voluta attribuire alla potestà edilizia comunale e il potere che ai Comuni è scaturito, confermando una tendenza già in atto, dalla promulgazione della legge quadro sull’elettrosmog che all’art. 8 co. 6 prevede proprio la possibilità per i comuni di adottare regolamenti per il corretto insediamento urbanistico e territoriale degli impianti di ripetizione del segnale. In seguito si è affrontato quello che si è rivelato un aspetto di primaria importanza, creando un precedente, circa la Valutazione di Impatto Ambientale e al Principio di Cautela. Alla fine del terzo capitolo viene menzionata anche l’iniziativa di un P.M. che tentando un analogia tra l’inquinamento elettromagnetico e l’art. 674 c.p. ha portato una causa davanti la Corte di Cassazione che pronunciandosi sul diniego auspica una celere riforma legislativa.

Alla fine di ogni capitolo è presente una conclusione che ha il compito di operare una riflessione su quanto detto e di presentare gli argomenti del capitolo seguente. La bibliografia e l’appendice legislativa sono presenti alla fine dello scritto e considerati parte integrante del testo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione uesto lavoro ha la finalità di approfondire la problematica relativa all’ installazione di stazioni radio – base dal punto di vista della idoneità dello strumento edilizio più opportuno, e quindi trovare uno strumento alternativo a quello della “tutela della salute umana”, visto che non esistono all’oggi prove incontrovertibili sulla nocività delle onde emesse dai telefoni cellulari. Per fare questo analizzeremo i vari istituti giuridici interessati che sono: autorizzazione edilizia, concessione edilizia e denuncia di inizio attività ( da ora in poi d.i.a. ). Ovviamente non trascureremo l’aspetto dell’inquinamento elettromagnetico in senso Q

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

elettrosmog
reti radiomobili
diritto amministrativo
inquinamento elettromagnetico
radio vaticana
campi elettromagnetici
reti cellulari
legge n. 36/2001
concessioni edilizie
potestà edilizia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi