Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'abolizione della pena di morte nella normativa internazionale

Studio dell'istituto della pena di morte nella prospettiva storica, sociologica, giuridica e contemporanea con una sentenza inedita dei giorni nostri.

Mostra/Nascondi contenuto.
I INTRODUZIONE In questo lavoro di tesi si affronterà l’argomento della pena di morte attraverso un’analisi storica, sociologica e giuridica, quest’ultima sulla base della normativa internazionale esistente. Il quadro che si prospetta a coloro che intendono accostarsi all’argomento della pena di morte con un intento esplicativo è piutto- sto frammentario e confuso; il lettore ha infatti a sua disposizione una serie di trattati e risoluzioni sul tema in discussione, incompleto e di- sorganico, ciò rende la cognizione dell’argomento molto vaga e caoti- ca. Di conseguenza chi si avvicina a questo problema, trova di fronte a sé una moltitudine disordinata di patti e convenzioni che generalmente solo un numero limitato di Stati ha firmato e ratificato al tempo stesso, mentre altri li hanno solamente firmati, a conferma di quanto è ancora debole, a livello internazionale, l’affermazione di una salda coscienza abolizionista. La pena di morte è infatti disciplinata da numerosi trat- tati, nessuno dei quali però è in grado di procurare una visione d’insieme della normativa esistente, indirizzata a regolare l’uso che i diversi paesi fanno della pena di morte. Ogni trattato, infatti, si preoc-

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Tiziana Facchin Contatta »

Composta da 312 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6001 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 37 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.