Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ricerche ed osservazioni sullo stato sanitario dei colombi della Città di Palo del Colle

La tesi scaturisce da un lavoro sperimentale realizzato dalla sezione di Patologia Aviare dell'Università di Bari in collaborazione con il comune di Palo del Colle (Bari). Scopo del lavoro era di valutare la consistenza numerica, lo stato di salute delle popolazioni di colombi inurbate nel centro storico cittadino ed i possibili rischi zoonosici per la popolazione residente. Lo studio ha consentito di mettere in evidenza uno stato di sovraffollamento delle colonie di volatili in esame, il loro precario stato sanitario (infezione da Salmonella spp., Campylobacter jejuni e positività sierologica per chlamydia spp. e PMV-1, virus responsabile della Malattia di Newcastle. E' dunque risultato evidente lo stato di degrado provocato dal proliferare dei colombi cittadini ed il possibile rischio per i cittadini residenti, soprattutto per bambini, anziani ed immunodepressi.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 ASPETTI BIOLOGICI DEL COLOMBO DI CITTA' a) Origine e posizione tassonomica Il colombo rappresenta uno dei primi volatili ad essere stati addomesticati, secondo forse solo all'oca (Anser Anser) (Sossinka, 1982). I motivi che hanno spinto l'uomo alla valorizzazione di questa specie sono molteplici, primo fra tutti la sua versatilità derivante dagli incroci operati. Da tale messe di interventi selettivi nel corso del tempo hanno avuto origine diverse centinaia di razze, selezionate in base a caratteri morfologici, fisiologici e comportamentali (Mc Neillie, 1981). Preconizzato già da Darwin nel secolo scorso (1859), ma ancora oggi prevalente, è il postulato che l'attuale colombo domestico, in tutte le sue manifestazioni fenotipiche, abbia una origine monofiletica e derivi da un elemento ancestrale comune: il

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina Veterinaria

Autore: Donato Pennelli Contatta »

Composta da 116 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1571 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.