Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I soggetti predisposti all'obbligo di attuazione della sicurezza nel D. Lgs. n. 626/94

La tesi si occupa dell'analisi dei soggetti aziendali destinatari dell'attuazione dell'obbligo della sicurezza: datore di lavoro, responsabile del servizio prevenzione e protezione, medico competente e rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. Analisi di un caso pratico di gestione del sistema della sicurezza in un'azienda industriale con relativa analisi dei soggetti e del documento di valutazione dei rischi.
Analisi conclusiva dei punti di forza e debolezza del D.Lgs. N. 626/94.

Mostra/Nascondi contenuto.
I INTRODUZIONE La sicurezza sul lavoro è un diritto delle persone e soprattutto un bene primario che lo Stato deve saper assicurare a tutti i lavoratori. Purtroppo, guardando i dati statistici dei rapporti dell’INAIL, gli infortuni sul lavoro sono un fenomeno preoccupante che non tende a diminuire, tre quattro morti sul lavoro al giorno sono un dato che non dovrebbe essere compatibile con uno stato moderno e civile;considerando anche il fatto che la maggior parte degli infortuni, anche mortali, possono essere evitati con un buon sistema di gestione della sicurezza, con il rispetto della normativa e con una maggiore sensibilizzazione al problema della sicurezza nei luoghi di lavoro. Con questo lavoro si è cercato di svolgere un’analisi del D.Lgs. n. 626/94 e delle sue modificazioni seguenti, affrontando in particolar modo il tema relativo ai soggetti, cioè coloro ai quali la normativa destina una serie di obblighi affinché l’ambiente lavorativo possa considerarsi sicuro per la salute e l’integrità fisica del lavoratore. Il D.Lgs. 626/94 prevede un’individuazione precisa delle figure destinatarie degli obblighi di sicurezza, e con questo lavoro si è voluto analizzare ogni figura seguendo l’ordine previsto dal decreto stesso: il datore di lavoro, il responsabile del servizio prevenzione e protezione, il medico competente e il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza; e si è cercato di individuare i punti di forza e di debolezza del sistema. Per meglio capire la ricerca effettuata vediamo sinteticamente gli argomenti presentati in ogni capitolo:

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Claudia Zolin Contatta »

Composta da 276 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3803 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.