Skip to content

Valutazione dei progetti di investimento industriali

Informazioni tesi

  Autore: Emanuele Arpini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1998-99
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: G. Oricchio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 279

Il presente lavoro evidenzia le metodologie di valutazione e sviluppo dei progetti di investimento industriali.
Da un’ampia rassegna su costi e ricavi sostenuti per la realizzazione di un progetto, si passa alla descrizione di una metodologia di individuazione del cash flow netto di cassa, e dell’eventuale possibilità di trovarsi, in determinate circostanze, ad un valore residuo dell'investimento. Il passo successivo è rivolto all'analisi dei flussi di cassa attraverso l'applicazione delle metodologie di valutazione finanziaria. Le metodologie di valutazione trattate vanno dal metodo del periodo di recupero (compreso quello attualizzato) al metodo del tasso medio annuo (contabile) di rendimento, dal metodo del V.A.N. al metodo dell'Indice di Profittabilità, fino al metodo del Tasso Interno di Rendimento. Tutte metodologie integrate fra di loro, per giungere ad un’idonea valutazione finanziaria globale. Il tutto è arricchito con approfondimenti sul WACC, o su metodi meno noti come l'APV o GAPV. Valutazione che, deve passare anche attraverso uno studio approfondito dei rischi associabili ad un progetto; pertanto ad una analisi dei rischi nelle diverse fasi progettuali (costruzione, collaudo, produzione), accompagnata da un'altra analisi volta a verificare i rischi che si possono presentare in maniera del tutto generale al progetto (vale a dire in qualsiasi momento). L'analisi di probabilità viene accompagnata da tecniche come la scenario analysis, o la simulazione di Monte Carlo.
L'analisi economica vuole verificare invece la realizzabilità del progetto da un punto di vista economico, vale a dire una situazione in cui comunque i benefici per la collettività sono nettamente superiori ai costi sostenuti per l'implementazione e futura realizzazione del progetto. L'analisi deve pertanto andare a verificare cosa succede nelle situazioni con o senza il progetto, se si deve implementare un sistema tariffario libero o controllato o limitato,resa più approfondita per effetto dell'applicazione delle tecniche di derivazione basate sui prezzi internazionali, per la scelta del "numerario", nel caso di valutazione dei progetti di servizi pubblici (va tenuto conto che in alcuni casi servizi pubblici essenziali vanno realizzati e mantenuti in perdita per la loro implicita essenzialità), per l'esecuzione di rapporti benefici-costi attualizzati, per effetto della verifica su altre decisioni aziendali con l'applicazione della tecnica dell'albero delle decisioni. La valutazione passa poi ad una verifica su ciò che accade alla struttura finanziaria del progetto e dell'azienda che lo realizza e lo gestisce, nel momento in cui si devono reperire le fonti di finanziamento. Si passa dai tradizionali finanziamenti creditizi, all'emissione di azioni, alla partecipazione di enti pubblici, all'applicazione della tecnica del project financing (molto diffusa nel mondo e in Italia ancora presente in forma debole o eccezionale).
Un excursus sulla funzione delle opzioni reali; sulla possibilità di rinviare nel tempo il completamento di un'opera, ovvero di interrompere la sua realizzazione, apportare modifiche, eseguire ampliamenti etc. La più diffusa metodologia di valutazione delle opzioni è la CCA (Contingent Claim Analysis), creando delle analogie in sede di valutazione con le opzioni finanziarie, per le quali in realtà le situazioni determinanti sono completamente diverse. Tuttavia si deve tenere conto del valore delle opzioni in quanto si possono verificare delle cause apportanti modifiche al progetto e conseguentemente allo stesso valore attuale netto di progetto, determinando modifiche positive o negative al risultato del progetto stesso.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
16 1. PREMESSA. Questo lavoro si prefigge l'obiettivo di evidenziare le metodologie di valutazione delle operazioni riguardanti i progetti di investimento industriali. Attualmente in Italia devono essere realizzati investimenti in infrastrutture per recuperare il "gap" esistente con altri paesi mondiali, per un forte rilancio dell'economia, per una riduzione della disoccupazione, ecc. Tutte le volte che deve essere affrontato un investimento industriale, l'impresa costruttrice si rivolge ad un istituto di credito, il quale poi si rivolge a delle societ� di consulenza per ottenere una valutazione globale del progetto (che eseguono non solo una valutazione economico-finanziaria del progetto, ma si occupano anche di esprimere e formulare pareri e giudizi) . Le metodologie pi� importanti da applicare, per eseguire una valutazione, sono quelle relative ai metodi finanziari. Questi metodi permettono di evidenziare tutti i flussi monetari (positivi e negativi) generati dal progetto e quindi di verificare se i flussi di cassa positivi garantiscono la copertura del capitale di debito, dei relativi oneri finanziari, permettono la congrua remunerazione all'imprenditore per i capitali investiti. Non esiste un solo metodo che pu� essere applicato; chi esegue la valutazione deve applicare tutti i metodi possibili, come il metodo del VAN, quello del TIR, quello dell'IP, il metodo del tasso di rendimento medio contabile, il metodo del periodo di recupero (compreso anche quello del periodo di recupero attualizzato). Il motivo per il quale non � possibile applicare un solo tipo di metodologia � molto semplice: ci sono metodi che evidenziano limiti

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cash flow
industria
investimenti industriali
investimenti industrie
metodo del van
profittabilità
profitti industria
valutazione finanziaria

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi