Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi dinamica numerica e sperimentale di una ruota per autoveicoli

La tesi e' stata interamente svolta presso la direzione ''Veicoli - NVH'' del ''Centro Ricerche Fiat'' di Orbassano (To).
Si e' dapprima effettuata una ricerca bibliografica sul componente pneumatico (nomenclatura delle parti costituenti, cifratura della marcatura, ciclo di fabbricazione....) e si è analizzato la sua interazione col terreno.
Dopo un richiamo sull'analisi dei segnali, si sono effettuate delle prove sperimentali (svolte presso il C.R.F.) in tre diverse condizioni vincolari:
1. condizioni free-free
2. ruota vincolata al mozzo e vettura sospesa
3. ruota vincolata al mozzo e vettura appoggiata al terreno.

Una volta acquisiti e processati i dati sperimentali, si è passati alla definizione di un modello agli elementi finiti di una ruota per autoveicoli.
Il modello FEM cosi' ottenuto e' stato infine validato fino alla frequenza di 200 Hz attraverso il confronto dei dati acquisiti sperimentalmente con quelli derivanti dall'analisi numerica.

Il codice di calcolo usato per effettuare l'analisi numerica e' stato MSC/Nastran.

Mostra/Nascondi contenuto.
Prefazione 2 Prefazione Il presente lavoro, interamente svolto presso la divisione “Veicoli” del Centro Ricerche Fiat in Orbassano (To), è il resoconto di quanto effettuato per la definizione di un modello numerico sintetico di una ruota per autoveicoli. E’ possibile suddividerlo in tre parti principali. Nella prima si è condotto uno studio bibliografico avente oggetto il pneumatico, allo scopo di acquisire le conoscenze basilari necessarie per lo studio del sistema in esame. Nella seconda si riferisce sulle prove sperimentali condotte, volte all’acquisizione dei dati che saranno in seguito confrontati con quelli derivanti dall’analisi del modello numerico realizzato. La terza parte riguarda la definizione del modello numerico e la sua validazione. Si riporta ora un breve sunto di ciascun capitolo nel quale è stato suddiviso l’intero lavoro. Il capitolo 1 è fondamentale per acquisire le elementari nozioni che rendono più semplice la comprensione di quanto è stato fatto. A tal fine è presente una descrizione delle parti costituenti il pneumatico, la codifica della marcatura presente sul suo fianco ed i requisiti ad esso richiesti in fase di progettazione. Nel capitolo 2 si affronta il contatto del pneumatico con la superficie stradale. E’ riportata anche l’espressione analitica di una equazione il cui utilizzo è sempre più diffuso nel campo del pneumatico: questa è universalmente nota col nome di “formula magica” e, attraverso essa, è possibile determinare la forza scambiata tra il terreno ed il pneumatico. Si evidenzia inoltre l’importanza, spesso sottovalutata, che il pneumatico ricopre nello studio dell’assetto dell’autoveicolo, essendo questo fortemente influenzato dai parametri caratteristici del contatto pneumatico - strada. Nel capitolo 3 si illustra il procedimento seguito per l’esecuzione delle prove sperimentali condotte presso la divisione “Veicoli – NVH Tecniche Sperimentali” del C.R.F. e si riportano i risultati ottenuti nelle tre diverse condizioni vincolari analizzate. Nel capitolo 4 si definisce il modello numerico e si forniscono alcune nozioni sulla logica dei codici di calcolo numerici diffusi nel campo della progettazione meccanica. Nel capitolo 5 si compie l’operazione di validazione del modello numerico. Questa operazione è eseguita confrontando i dati acquisiti sperimentalmente con quelli derivanti dall’analisi numerica. Le fasi di definizione e validazione del modello numerico sono state entrambe eseguite presso la divisione “Veicoli – NVH Dinamica e Strutture” del C.R.F..

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Francesco Sini Contatta »

Composta da 198 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2197 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.