Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Quotidiani on-line in Spagna: analisi e confronti

Analisi della struttura e dei contenuti del quotidiano digitale sulla base dello studio delle principali testate giornalistiche in Spagna.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE L’obiettivo di questa tesi è un’approssimazione allo studio di un nuovo medium di comunicazione che si è sviluppato con l’esplosione del fenomeno Internet: il quotidiano digitale. L'interesse per il quotidiano digitale non è stato raggiunto esclusivamente grazie ai progressi tecnologici dello scorso secolo, ma anche per la consapevolezza degli alti costi di produzione del quotidiano cartaceo. Anche se in Spagna si tratta di un fenomeno molto recente, la certezza che il quotidiano digitale rappresenti una seria alternativa al quotidiano tradizionale o che si intraveda il principio di un cambiamento del supporto, è ben radicata nel settore dell'informazione. L’analisi di questo prodotto innovativo per la diffusione dell’informazione, è stata condotta sulla base dello studio di alcune testate giornalistiche spagnole rilevanti, che per la loro versione digitale pubblicata in Rete, hanno offerto interessanti spunti per questo lavoro. In questa tesi, l’analisi del quotitiano digitale si sviluppa su quattro passaggi fondamentali, che vogliono dare l’idea di come questo prodotto abbia preso forma. Per questo motivo dal mio punto di vista, nel primo passaggio è stato inevitabile fornire un approfondimento piuttosto analitico sull’ambiente che ha permesso lo sviluppo del nuovo supporto, Internet, e sulle tecnologie che sono alla base del funzionamento della Rete.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Gaia Cortese Contatta »

Composta da 161 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2481 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.