Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

E-business per il management

Negli ultimi dieci anni il mondo degli affari e delle imprese è cambiato profondamente.
I cambiamenti radicali, che stanno mutando non solo il mondo economico e delle imprese, ma anche la società e le sue strutture, il mondo politico e le persone in generale, possono essere affrontati secondo un triplice aspetto: possono essere ignorati, accettati e subiti passivamente, oppure si può cercare di comprenderli.
Il cercare di comprenderli è, ovviamente, più complesso rispetto agli altri due atteggiamenti alternativi. E’ necessario cercare di far luce in particolar modo sulla situazione attuale e sugli scenari futuri a cui potremmo andare incontro per quel che concerne le mutazioni riguardanti il mondo delle imprese.
Dal 1990 ai primi sei mesi del 2000, gli Stati Uniti d’America hanno vissuto una crescita economica senza precedenti, con bassa inflazione e livelli di disoccupazione intorno al 4%, che per gli economisti rappresenta un tasso di piena occupazione. L’Europa, seppur con un ritardo di quattro, cinque anni, sta percorrendo la medesima strada.
Negli ultimi mesi tale crescita ha subito un notevole rallentamento, in parte dovuto anche allo “scoppio” di una bolla speculativa che era venutasi a creare nei mercati finanziari di tutto il mondo ed in particolar modo nei listini relativi ai titoli tecnologici, il che sicuramente comporterà un “effetto povertà”. Come ogni involuzione dei mercati finanziari ha sempre e storicamente comportato, tuttavia ciò che ci riserverà il presente/futuro in termini di ulteriore progresso e benessere, seppur con tutti i pro ed i contro che si sviluppano quando una società, una economia, evolvono, non è ancora stato espresso e compreso appieno.
Questo momento di enorme creazione di benessere e prosperità, ma tuttavia anche di enormi squilibri, che non ha precedenti, è stato reso possibile dall’applicazione su larga scala di nuovi metodi per fare business, basati principalmente sull’introduzione e sull’utilizzo delle nuove tecnologie dell’informazione.
Alcuni non vedono positivamente l’attuale fase transitoria, caratterizzata da momenti di instabilità e di tensioni, di attriti. Tant’è che si è sentito parlare pessimisticamente di “fine del lavoro” oppure, in modo più ottimistico, di “distruzione positiva del lavoro” .
E’ normale che l’introduzione di nuove tecnologie vadano ad intaccare lo status quo ed il modus operandi, che si aprano dibattiti e discussioni sul tema e si dividano gli schieramenti tra i pro ed i contro , tra i “nuovi luddisti” e i “nuovi illuministi”.
Però come la storia ci insegna, il progresso, frutto anche dell’avidità innata dell’uomo per il potere, per il denaro, per la sete di conoscenza, è un fenomeno a senso unico con tendenza sempre crescente. Vi possono essere periodi, anche di lunga durata, di stasi, ma la tendenza od il trend di lungo periodo sono segnati.
Attualmente ci troviamo in una fase transitoria, forse è la fase più difficile da vivere, perché si stanno abbandonando delle consuetudini consolidate a fronte di “non si sa bene ancora cosa”.
Questo periodo di cambiamenti, vista la vastità dei soggetti coinvolti, è destinato a perdurare ancora per diversi anni.
L’obiettivo di questa disamina è cercare di capire e focalizzare come le imprese, di qualsiasi genere e dimensione, e il loro management devono, alla luce dei nuovi modi di fare impresa, evolvere le proprie conoscenze, le proprie strategie, i propri obiettivi.
A tal proposito sarà esposto il concetto di electronic business applicato alle imprese e quali strategie devono essere adottate al fine di ottimizzare l’implementazione e la gestione, nonché quali criteri seguire e quali tralasciare. Poi si valuterà come effettuare e valorizzare l’investimento nell’infrastruttura di business elettronico. Sarà presentato un caso di studio relativo ad una società, Amazon.com, che presenta notevoli peculiarità e criteri operativi eccellenti. In ultimo si esamineranno quali scenari ci attendono nel futuro immediato.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 E-BUSINESS PER IL MANAGEMENT PREMESSA Negli ultimi dieci anni il mondo degli affari e delle imprese � cambiato profondamente. I cambiamenti radicali, che stanno mutando non solo il mondo economico e delle imprese, ma anche la societ� e le sue strutture, il mondo politico e le persone in generale, possono essere affrontati secondo un triplice aspetto: possono essere ignorati, accettati e subiti passivamente, oppure si pu� cercare di comprenderli. Il cercare di comprenderli �, ovviamente, pi� complesso rispetto agli altri due atteggiamenti alternativi. E� necessario cercare di far luce in particolar modo sulla situazione attuale e sugli scenari futuri a cui potremmo andare incontro per quel che concerne le mutazioni riguardanti il mondo delle imprese. Dal 1990 ai primi sei mesi del 2000, gli Stati Uniti d�America hanno vissuto una crescita economica senza precedenti, con bassa inflazione e livelli di disoccupazione intorno al 4%, che per gli economisti rappresenta un tasso di piena occupazione. L�Europa, seppur con un ritardo di quattro, cinque anni, sta percorrendo la medesima strada. Negli ultimi mesi tale crescita ha subito un notevole rallentamento, in parte dovuto anche allo �scoppio� di una bolla speculativa che era venutasi a creare nei mercati finanziari di tutto il mondo ed in particolar modo nei listini relativi ai titoli tecnologici, il che sicuramente comporter� un �effetto povert��. Come ogni involuzione dei mercati finanziari ha sempre e storicamente comportato, tuttavia ci� che ci riserver� il presente/futuro in termini di ulteriore progresso e benessere, seppur con tutti i pro ed i contro che si sviluppano quando una societ�, una economia, evolvono, non � ancora stato espresso e compreso appieno.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Fabrizio Cavazzuti Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3307 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.