Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Alice nelle città

Il film è analizzato in ogni sua parte, con collegamenti alla filmografia di Wim Wenders, alla fotografia di Depardoux, alla musica rock, ai testi di Peter Handke e Lewis Carroll.
Primo film della trilogia del viaggio eseguita da questo autore.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 CAPITOLO PRIMO ALICE NELLE CITTA’: DALL’IDEA ALLA REALIZZAZIONE 1.1 La nascita di Alice Alice nelle città è il primo film importante di Wim Wenders, girato tra gli Stati Uniti e l’Europa nel corso del 1973. Quest’opera precorre le vie tematiche che domineranno continuamente i lavori successivi del cineasta tedesco. Ad un anno dalla spiacevole esperienza de La lettera scarlatta (1972), Wenders riesce ad autofinanziare un proprio film a soggetto originale e chiama sul set la bambina conosciuta durante la lavorazione del film tratto dal romanzo della Hawthorne: Yella Rottlaender. Questa nuova opera pur partendo con i migliori auspici ha una nascita travagliata, infatti nell’estate del 1973 Wenders si trova a New York, ha appena completato la sceneggiatura di Alice quando viene invitato ad assistere all’anteprima di un film di Bogdanovich: Paper Moon. Egli esce dalla sala sconsolato perché si accorge che la sua nuova sceneggiatura molto ha in comune con il film del regista di origine polacca. Sarà l’amico Samuel Fuller a convincerlo del contrario: infatti mentre Paper Moon si limita a narrare la vicenda di un adulto e di una bambina, il film di Wenders

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Federica Gallina Contatta »

Composta da 155 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4304 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.