Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Produzione di vaccini per la terapia genica mediante trasduzione di Interleuchina 18 in cellule di carcinoma mammario murino

Le strategie di trasferimento genico hanno permesso, a partire dai primi anni Novanta, di ottenere cellule tumorali ingegnerizzate con geni immuopotenzianti, nell'ipotesi di utilizzarle come vaccini per rendere più efficace la risposta immunitaria antitumorale.
Interleuchina 18 è una citochina di recente scoperta, dotata di diverse attività che potrebbero essere vantaggiose nella terapia dei tumori: in particolare è in grado di indurre la produzione di elevati livelli di Interferone-­gamma, potenzia la citotossicità delle cellule NK e polarizza la risposta immunitaria adattativa verso il pathway Th1. Queste proprietà ne hanno suggerito l'utilizzo in diversi modelli preclinici di terapia delle neoplasie.
La produzione di vaccini cellulari ingegnerizzati può costituire una strategia per garantire elevate concentrazioni di citochina nel solo sito di inoculo vaccinale, evitando concentrazioni sistemiche tossiche, e coniugando l'immunostimolazione della citochina alla presenza del repertorio antigenico tumorale.
Lo studio riportato in questa tesi si è quindi proposto di ottenere cellule di carcinoma mammario murino TSA trasdotte con il gene per Interleuchina 18 murina, e di valutarne l'efficacia antitumorale.

Mostra/Nascondi contenuto.
Premessa PDF created with FinePrint pdfFactory trial version http://www.fineprint.com

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Francesco Marangoni Contatta »

Composta da 89 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3243 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.