Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi di un delirio. Intorno a Schreber

“Analisi di un delirio” è un testo moderno che tenta di raccontare lo sviluppo di un delirio guardandone però i meccanismi e il vissuto del soggetto, in questo caso la vita di un personaggio di fine ‘800, Daniel Paul Schreber, e di tutti coloro che scrissero di lui, in particolare alcuni psicanalisti del suo stesso periodo e di oggi, Freud, Jung, Schtazman, Lacan, Hillman e lo psichiatra dr Flechsig.

Schreber è infatti un personaggio molto studiato nei primi del '900, non solo da Freud stesso che prenderà il suo caso a conferma della sua teoria sulla paranoia ma anche da intellettuali e filosofi. La sua vita di giudice esemplare e figlio di noto Pedagogo e il suo successivo internamento in manicomio, prima volontario e poi forzato, il difficile rapporto con il padre, la morte del fratello, l'impossibilità di aver bambini ... queste forse solo alcune delle cause di un processo paranoico che colpisce i nervi del soggetto il quale però rimane convinto di essere 'normale'.

Memorie di un Malato di Nervi, rappresenta un testo autobiografico da un lato e filosofico dall'altro in quanto racchiude la storia di un delirio inconsapevole. Il Presidente Schreber racconta se stesso e la sua visione del mondo a testimonianza della sua lucidità mentale.

Lo scopo del testo è quello di raccontare un soggetto seguendo il più possibile le modalità del teatro e della messa in scena, rispettando quindi alcune caratteristiche drammaturgiche nella scelta degli episodi biografici inseriti.

Uno scrittore comunica al pubblico la sua ricerca sulla vita di Daniel Paul Schreber attraverso un computer collegato a uno schermo chiamando in causa gli psicanalisti che lo studiarono, che prendono corpo sulla scena grazie alla trasposizione possibile tra fantasia e messa in scena, propria di ogni finzione narrativa.
Una volta giunti sulla scena rivestono il proprio momento storico e le proprie teorie affermate.

Sono proprio gli psicanalisti a guidare lo scrittore nella rivisitazione della patologia del Presidente, ognuno affermando le proprie riflessioni sul caso.

Daniel Paul Schreber, che appare al pubblico nei diversi momenti prima e durante la sua malattia ma anche nel rapporto con la moglie che fu una figura chiave nella vita del presidente. Gli episodi trattati sono tutti presi dalle Memorie scritte da Schreber stesso durante la sua penultima permanenza in una casa di cura.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Nota dell’autrice La stesura di questo testo � nata quasi per gioco e col tempo si � trasformata invece in un lavoro che mi ha coinvolto sempre di pi�. L�interesse per il teatro � alle spalle di tutta la narrazione ma non c�� solo quello, c�� anche il desiderio di voler capire quello che hanno attraversato tante persone che spesso sono state chiuse in manicomio senza un�esatta motivazione se non quella di condurre una vita mentale lontana dalle leggi di pensiero comuni ma non per questo meno importanti. La convinzione forse che la vita corra lungo una sottile soglia che separa la ragione dall�istinto e che quest�ultimo sia spesso il motore scatenante del �tragico�, mi ha sempre accompagnato, soprattutto in questi ultimi anni in cui si sente parlare quotidianamente di gesti estremi compiuti dai figli nei confronti dei genitori o di persone che hanno condotto una vita �normale� per poi improvvisamente esplodere in un atto insolito. Tutto questo, al di l� di ogni considerazione, � una realt� con cui spesso ci dobbiamo confrontare. Non sapendo da quale parte iniziare, ho cominciato a scrivere queste pagine. Al centro la figura di un uomo, Daniel Paul Schreber, che potrebbe rappresentare o essere chiunque, la cui storia ha avuto eco in tutto il Novecento.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Gaia Carla Bagnasacco Contatta »

Composta da 135 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5098 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.