Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Workflow ordini: un'applicazione groupware di commercio elettronico con Lotus Notes 4.6

L'obbiettivo del progetto e' quello di illustrare i vantaggi apportati ad un'azienda dall'automazione del suo processo produttivo principale: quello dell'evasione degli ordini dei clienti. Oltre ad un'ampia panoramica sulla Rete e sul commercio elettronico sono disponibili i sorgenti dell'applicazione del workflow in ambiente Lotus Notus 4.6.
Tale applicazione, facilmente personalizzabile, permette di gestire l'intero workflow degli ordini ricevuti tramite Internet.

Mostra/Nascondi contenuto.
WORKLOW ORDINI: SVILUPPO DI UN’APPLICAZIONE GROUPWARE DI COMMERCIO ELETTRONICO IN LOTUS NOTES 4.6 3 Premessa La scelta dell’argomento di cui tratta questa tesi deriva dalla constatazione del crescente peso che le innovazioni frutto dell’information tecnology, e in particolare Internet, hanno nell’ambito dei diversi rami dell’attività economica. A ciò si aggiunge una forte motivazione personale derivante dall’interesse che, per motivi di lavoro e di studio, mi ha portato ad approfondire le mie conoscenze sul funzionamento, sulle potenzialità, sui limiti e sulle regole non scritte che governano la Rete delle reti. Introduzione Nella stesura del presente lavoro di tesi ho trattato i diversi aspetti che caratterizzano le applicazioni groupware ed il commercio elettronico sia in un contesto business to consumer che in un contesto business to business, considerando le grandi potenzialità offerte da Internet ai diversi soggetti economici: la flessibilizzazione e l’accorciamento del ciclo produttivo, la possibilità di adeguare l’offerta alla domanda del consumatore in tempo reale, l’abbattimento delle frontiere geografiche, la disintermediazione. Individuate le potenzialità, ho descritto i diversi nodi che l’e-commerce dovrà sciogliere per affermarsi definitivamente: il problema della sicurezza nelle transazioni on-line, l’insufficiente ampiezza di banda delle infrastrutture di rete, l’esigenza di una normativa adeguata che governi in maniera uniforme a livello mondiale gli scambi in Rete, la necessità che vengano sviluppati strumenti di ricerca adeguati alle dimensioni planetarie della Rete e sistemi di pagamento in grado di spostare su Internet anche la fase conclusiva degli scambi. Ho quindi analizzato le soluzioni più recenti proposte per affrontare tali problematiche valutando la capacità di ciascuna di esse di risolvere o, in qualche caso, di “aggirare” il singolo problema. Illustrate le caratteristiche generali del commercio elettronico, ho considerato le potenzialità d’impiego di Internet nel commercio interaziendale, tenendo conto delle peculiarità che contraddistinguono il tale settore. Come testimoniano i dati sul volume di scambi effettuati in Rete, forniti da diversi istituti di ricerca (IDC, Datamonitor, Network Wizards, Databank Consultig), è proprio il settore

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Antonio Brancaccio Contatta »

Composta da 99 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2060 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.